pentest e sicurezza informatica Giacomo Lanzi

Sicurezza: pentest e verifica delle vulnerabilita’

Tempo di lettura: 4 min

La sicurezza informatica di un sistema e’ molto importante per evitare spiacevoli inconvenienti dovuti ad attacchi malevoli. In linea di massima, non e’ sufficiente impostare un sistema di sicurezza completo, bisogna anche verificare che i suddetti sistemi funzionino. Per farlo ci si rivolge ai professionisti che possono svolgere dei pentest (penetration test) e fare una verifica della vulnerabilita’.

Per verificare la sicurezza di un sistema, si utilizzano due procedimenti specifici. Il primo, la verifica delle vulnerabilita’, si occupa di ricercare ed elencare le possibili brecce nell’infrastruttura. La seconda, il Penetration Test (PenTest), cerca di sfruttare le debolezze individuate per guadagnare l’accesso a un sistema chiuso. 

In sostanza si tratta di fare quello che farebbe un malintenzionato: usare i suoi strumenti verificando la loro efficacia o meno sul sistema di sicurezza. Se queste operazioni vengono effettuate in ambiente controllato, sara’ possibile prendere provvedimenti prima che avvenga una reale intrusione dannosa.

Verifica delle vulnerabilita’

Noto come vulnerability assessment oppure VA, e’ il processo di identificazione delle minacce e delle vulnerabilita’ su una macchina specifica o una rete.

Il processo avviene tendenzialmente nelle seguenti fasi:

Analisi delle caratteristiche
Utilizzando software automatici per velocizzare il processo, si individuano quali sono le caratteristiche generali di un obiettivo.
Identificazione dei punti deboli
Si individuano quali siano i punti deboli che potrebbero essere sfruttati per colpire l’obiettivo.
Test manuali specifici
Talvolta si effettuano una serie di test manuali con strumenti specifici. Questo per valutare ulteriormente la sicurezza di specifiche applicazioni o reti e per verificare le vulnerabilita’ rilevate in precedenza.
Redazione di un report
Dopo aver individuato quali siano i punti deboli di un obiettivo, viene redatto un documento in cui si dichiarano i risultati.

Una verifica delle vulnerabilita’ ha importanza se intesa come verifica proattiva svolta ciclicamente. Scoprire le vulnerabilita’ per poter poi riparare i problemi individuati, e’ fondamentale nell’ambito di un programma di gestione della sicurezza.

Un serio programma di gestione della sicurezza, include anche i penetration test. Tuttavia, questi ultimi saranno richiesti meno frequentemente rispetto al VA. La verifica delle vulnerabilita’ dovrebbe essere eseguita di frequente. Solo in questo modo si e’ certi di identificare immediatamente i punti deboli di un sistema e ridurre le possibilita’ di attacco riuscito.

Pentest

Un test di penetrazione, o PenTest, si compone di una serie di processi manuali. In generale, l’obiettivo finale di un hacker etico che compie un test di questo tipo, e’ ottenere l’accesso non autorizzato a un obiettivo. Per farlo, vengono utilizzate anche le vulnerabilita’ scoperte nella fase di verifica.

Un pentest e’ spesso richiesto in vari scenari che possono includere:

  • – il lancio di una nuova applicazione
  • – un importante cambiamento o aggiornamento della rete
  • – adattamento a nuove normative di conformita’
  • – una violazione dovuta a un attacco mirato

Poiche’ sono varie le ragioni per condurre un pentest, gli obiettivi che ci si pone possono spesso differire anche di parecchio.

Chi esegue di solito un pentest / VA?

I tecnici che se ne occupano sono degli hacker, ovviamente i cosiddetti white-hats, quelli che sfruttano le loro conoscenze a fin di bene. Una squadra di pentester potrebbe comunque avere un background estremamente vario per quanto riguarda l’educazione e l’esperienza.

Quello che importa davvero e’ che abbiano tutti una cosa in comune: la passione per la sicurezza e la grande curiosita’ nel trovare e mettere alla prova le debolezze di un sistema.

Il lavoro potrebbe essere automatizzato?

La risposta breve e’: si’ e no. Ci sono alcune fasi che avvengono automaticamente e altre che richiedono l’intervento di un tecnico.

La fase principale di una valutazione delle vulnerabilita’ e’ svolta da un’applicazione automatizzata che eseguira’ i controlli su una rete, applicazione o codice. L’intera esecuzione di questa fase e’ automatica. Pero’, l’impostazione di questo passaggio e il successivo reporting sono tutte azioni manuali

Inoltre, un pentest richiede molto piu’ lavoro manuale e non e’ automatizzabile. Puo’ capitare, infatti, che durante un pentest si riscontrino nuove brecce che prima non erano state individuate.

La maggior parte di un pentest è frutto di lavoro manuale da parte dei tester. I software utilizzati possono solo fornire dati che poi andranno analizzati a fondo dai tecnici.

Il test manuale di un’applicazione di grandi dimensioni puo’ richiedere parecchio tempo, risorse e molte conoscenze precedenti sull’architettura delle web-app e sui framework di test utilizzati.

Sicurezza informatica

Il tema della sicurezza viene solitamente a galla solo quando e’ troppo tardi e un attacco e’ gia’ stato effettuato. Se c’e’ la necessita’ di gestire dati sensibili, reti complesse o si vuole semplicemente essere sicuri di non subire danni, pianificare azioni di verifica dell’infrastruttura e’ di vitale importanza.

Se sei interessato alla sicurezza della tua web app o rete aziendale, contattaci.

Link utili:

Vulnerability Assessment & Penetration Test

Servizi cloud per le piccole imprese locali

La storia di Secure Online Desktop(Si apre in una nuova scheda del browser)

 

Condividi


RSS

Piu’ articoli…

Categorie …

Tags

RSS CSIRT

RSS Dark Reading

RSS Full Disclosure

  • Backdoor.Win32.Delf.eg / Unauthenticated Remote Command Execution Ottobre 3, 2022
    Posted by malvuln on Oct 03Discovery / credits: Malvuln (John Page aka hyp3rlinx) (c) 2022 Original source: https://malvuln.com/advisory/de6220a8e8fcbbee9763fb10e0ca23d7.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Backdoor.Win32.Delf.eg Vulnerability: Unauthenticated Remote Command Execution Description: The malware listens on TCP port 7401. Third-party adversarys who can reach infected systems can issue commands made available by the...
  • Backdoor.Win32.NTRC / Weak Hardcoded Credentials Ottobre 3, 2022
    Posted by malvuln on Oct 03Discovery / credits: Malvuln (John Page aka hyp3rlinx) (c) 2022 Original source: https://malvuln.com/advisory/273fd3f33279cc9c0378a49cf63d7a06.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Backdoor.Win32.NTRC Vulnerability: Weak Hardcoded Credentials Family: NTRC Type: PE32 MD5: 273fd3f33279cc9c0378a49cf63d7a06 Vuln ID: MVID-2022-0646 Disclosure: 10/02/2022 Description: The malware listens on TCP port 6767....
  • Wordpress plugin - WPvivid Backup - CVE-2022-2863. Ottobre 3, 2022
    Posted by Rodolfo Tavares via Fulldisclosure on Oct 03=====[ Tempest Security Intelligence - ADV-15/2022 ]========================== Wordpress plugin - WPvivid Backup - Version < 0.9.76 Author: Rodolfo Tavares Tempest Security Intelligence - Recife, Pernambuco - Brazil =====[ Table of Contents]================================================== * Overview * Detailed description * Timeline of disclosure * Thanks & Acknowledgements * References =====[ […]
  • ZKBioSecurity 3.0.5- Privilege Escalation to Admin (CVE-2022-36634) Ottobre 1, 2022
    Posted by Caio B on Sep 30#######################ADVISORY INFORMATION####################### Product: ZKSecurity BIO Vendor: ZKTeco Version Affected: 3.0.5.0_R CVE: CVE-2022-36634 Vulnerability: User privilege escalation #######################CREDIT####################### This vulnerability was discovered and researched by Caio Burgardt and Silton Santos. #######################INTRODUCTION####################### Based on the hybrid biometric technology and...
  • ZKBiosecurity - Authenticated SQL Injection resulting in RCE (CVE-2022-36635) Ottobre 1, 2022
    Posted by Caio B on Sep 30#######################ADVISORY INFORMATION####################### Product: ZKSecurity BIO Vendor: ZKTeco ( https://www.zkteco.com/en/ZKBiosecurity/ZKBioSecurity_V5000_4.1.2) Version Affected: 4.1.2 CVE: CVE-2022-36635 Vulnerability: SQL Injection (with a plus: RCE) #######################CREDIT####################### This vulnerability was discovered and researched by Caio Burgardt and Silton Santos....
  • Backdoor.Win32.Augudor.b / Remote File Write Code Execution Settembre 27, 2022
    Posted by malvuln on Sep 27Discovery / credits: Malvuln (John Page aka hyp3rlinx) (c) 2022 Original source: https://malvuln.com/advisory/94ccd337cbdd4efbbcc0a6c888abb87d.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Backdoor.Win32.Augudor.b Vulnerability: Remote File Write Code Execution Description: The malware drops an empty file named "zy.exe" and listens on TCP port 810. Third-party adversaries who can reach the infected […]
  • Backdoor.Win32.Psychward.b / Weak Hardcoded Credentials Settembre 27, 2022
    Posted by malvuln on Sep 27Discovery / credits: Malvuln (John Page aka hyp3rlinx) (c) 2022 Original source: https://malvuln.com/advisory/0b8cf90ab9820cb3fcb7f1d1b45e4e57.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Backdoor.Win32.Psychward.b Vulnerability: Weak Hardcoded Credentials Description: The malware listens on TCP port 8888 and requires authentication. However, the password "4174" is weak and hardcoded in cleartext within the PE...
  • Backdoor.Win32.Bingle.b / Weak Hardcoded Credentials Settembre 27, 2022
    Posted by malvuln on Sep 27Discovery / credits: Malvuln (John Page aka hyp3rlinx) (c) 2022 Original source: https://malvuln.com/advisory/eacaa12336f50f1c395663fba92a4d32.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Backdoor.Win32.Bingle.b Vulnerability: Weak Hardcoded Credentials Description: The malware is packed using ASPack 2.11, listens on TCP port 22 and requires authentication. However, the password "let me in" is weak […]
  • SEC Consult SA-20220923-0 :: Multiple Memory Corruption Vulnerabilities in COVESA (Connected Vehicle Systems Alliance) DLT daemon Settembre 27, 2022
    Posted by SEC Consult Vulnerability Lab, Research via Fulldisclosure on Sep 27SEC Consult Vulnerability Lab Security Advisory < 20220923-0 > ======================================================================= title: Multiple Memory Corruption Vulnerabilities product: COVESA DLT daemon (Diagnostic Log and Trace) Connected Vehicle Systems Alliance (COVESA), formerly GENIVI vulnerable version:
  • Backdoor.Win32.Hellza.120 / Authentication Bypass Settembre 20, 2022
    Posted by malvuln on Sep 19Discovery / credits: Malvuln (John Page aka hyp3rlinx) (c) 2022 Original source: https://malvuln.com/advisory/2cbd0fcf4d5fd5fb6c8014390efb0b21_B.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Backdoor.Win32.Hellza.120 Vulnerability: Authentication Bypass Description: The malware listens on TCP ports 12122, 21. Third-party adversarys who can reach infected systems can logon using any username/password combination....

Customers

Newsletter