Webinar - Videoconferenza

Solo pochi mesi in questo 2020 e abbiamo sperimentato, nostro malgrado, una necessita’ di comunicazione a distanza che prima non avevamo. Il mondo del lavoro ha (ri)scoperto lo smart working e si e’ dovuto rapidamente adeguare a nuove esigenze. Una fra queste e’ quella di offrire un metodo di comunicazione adeguato che comprenda la possibilita’ di teleconferenze, webinar e videochiamate in generale.

Cosa sono i webinar

La tecnologia che ci permette questo tipo di interazione e’ in circolazione da qualche anno. Solo dal 2017-18, pero’, stava iniziando a prendere piede. Soprattutto attraverso la diffusione di webinar, spesso offerti gratuitamente come strumento di brand awareness

La parola webinar e’ l’unione di due parole inglesi web e seminar, in italiano sono anche chiamate videoconferenze o videochiamate. Un webinar e’, in sostanza, e’ una riunione o presentazione online che si tiene in tempo reale. Internet fa da veicolo di comunicazione tra oratori e pubblico.

La caratteristica principale delle videoconferenze dal vivo e’ l’interattivita’ e la capacita’ di discutere, inviare e ricevere informazioni in tempo reale.

Usi dello strumento

Attraverso un software dedicato, si possono organizzare molti eventi interessanti, sia per privati che per aziende. 

Webinar: incontri in cui un oratore presenta un argomento a un pubblico virtuale. Solitamente la comunicazione e’ unidirezionale e il pubblico puo’ intervenire solo se il moderatore lo concede.

Videochiamata: un’interazione paritaria tra due o piu’ persone. Questo scambio di informazioni avviene in modo bidirezionale, come in una normale conversazione.

Videoconferenza o conference call: Simili alle videochiamate, ma in ambito lavorativo. Durante una videoconferenza spesso si condividono i risultati dei team coinvolti in un progetto. Oppure vengono presentati nuovi prodotti o anche esposti alcuni problemi. Insomma, quello che normalmente avviene in una riunione di lavoro.

videoconferenza

Caratteristiche dei webinar

Quasi tutti i software in circolazione per l’interazione audio/video a distanza offrono funzionalita’ molto interessanti.

Condivisione dello schermo e presentazione: Uno dei partecipanti condivide lo schermo con gli altri. Mostrare una presentazione in PowerPoint in questo modo e’ molto semplice, per esempio.

Lavagna: Alcuni programmi offrono l’uso di una lavagna per il moderatore dell’incontro. Molto interessante per videoconferenze scolastiche, o per mostrare attivamente dati e schemi sul momento.

Condivisione webcam: La condivisione della webcam e’ sempre presente e ha il solo limite di richiedere piu’ banda della sola condivisione audio. La webcam e’ solitamente disattivata al pubblico durante i webinar o nelle chiamate con molti partecipanti.

Chat pubblica: I partecipanti hanno la possibilita’ di scrivere in una chat durante l’evento online. E’ utile per porre domande in forma scritta. Infatti, quando l’evento comprende molti spettatori, togliere loro la possibilita’ di parlare evita che il moderatore venga disturbato.

Note sulla conferenza: Durante un webinar e’ spesso utile poter prendere appunti. Negli strumenti professionali questa funzionalita’ consente di salvare i propri appunti una volta conclusa la videoconferenza.

Vantaggi principali

I webinar rendono possibile tenere conferenze e riunioni in qualsiasi momento e luogo. Chiunque puo’ partecipare a un webinar senza lasciare il lavoro o mentre e’ a casa, in viaggio d’affari o addirittura in vacanza.

Unica cosa da tenere a mente e’ che tutti devono avere lo stesso software e la medesima versione. Capita spesso, pero’, che i partecipanti non abbiano installato il software necessario, oppure che la loro versione non sia aggiornata.

Per risolvere il problema, alcuni servizi sono offerti con la sola interfaccia web, che non richiede installazioni. L’unica cosa necessaria rimane una connessione a internet.

Per il lavoro

Quando uno strumento per videochiamate viene implementato nella routine lavorativa, e’ essenziale che sia affidabile e professionale. 

Il sistema Cloud Web Conference non richiede alcuna installazione, e’ accessibile da qualunque browser e da qualunque computer. 

Alcune funzionalita’ di rilievo per il moderatore:

– Condivisione dello schermo

– Uso di una lavagna virtuale

– Disabilitare l’audio ai partecipanti per evitare distrazioni

Per i partecipanti a una videoconferenza:

– Possibilita’ di prendere appunti

– Uso di una chat

– Possibilita’ di enfatizzare diverse parti dell’interfaccia per dare maggiore risalto al video o alla presentazione, se necessario

L’uso di un software dedicato online, alleggerisce i computer dei dipendenti, non necessitando di alcuna installazione. Le videoconferenze con i team, o i webinar promozionali sono molto agevolati nella realizzazione e condivisione.

Contattaci

Link utili:

Prodotti e Servizi Cloud

SaaS – Software as a Service

Cloud Conference

Cloud Conference Applications

Please follow and like us:
archiviazione cloud

Il cloud storage, il cui significato dall’inglese è archiviazione in cloud, è un metodo di stoccaggio dati che vengono posizionati in un luogo accessibile attraverso la rete. A questo luogo ci si riferisce con il termine di cloud.

I dati, una volta trasferiti nella posizione remota, diventano responsabilità del provider del servizio di cloud storage. Il ruolo principale del provider è quello di assicurare un’infrastruttura funzionante e garantire al proprietario l’accesso ai dati in sicurezza e in ogni momento.

La necessita’ di archiviazione esterna

L’archiviazione cloud è un’alternativa economica e scalabile allo stoccaggio di file su dischi rigidi.

Normalmente, quando gli utenti raggiungono il limite di archiviazione dei loro hard disk, devono trasferire i file su un disco esterno. Seppure questa sia una soluzione più che accettabile per un privato, quando parliamo di aziende le cose si complicano

Una volta raggiunto il limite di archiviazione aziendale, ecco che viene in aiuto una soluzione di archiviazione a distanza, o cloud storage.

I servizi di cloud storage forniscono diversi vantaggi per l’azienda. Prima di tutto l’elasticità dei limiti di archiviazione che è possibile modificare in base alle necessità. Un ulteriore vantaggio risiede nella delega alla manutenzione. Un’azienda che richiede un servizio di archiviazione non dovrà preoccuparsi di installare e mantenere una rete locale o di ampliarla in previsione di grandi quantità di documenti da stoccare.

Ma che cos’è effettivamente il cloud? Vediamo come funziona.

Funzionamento del cloud

Come accennato, i provider dei servizi di archiviazione offrono di stoccare i dati dei propri clienti. Sono ormai in molti che utilizzano questo tipo di tecnologia, nonostante siano ancora in pochi in grado di rispondere alla semplice domanda “cos’è il cloud?”. Questo perché spesso il concetto viene astratto, per comodità, ma i documenti, una volta spediti in remoto, da qualche parte devono pur essere.

La maggior parte dei servizi archivia i dati su macchine virtuali ospitate da server fisici. Ecco spiegato nella pratica cos’è il cloud: un luogo fisico in cui sono archiviati i dati di utenti remoti. Ogni volta che la richiesta aumenta, nuove macchine virtuali si aggiungono a quelle esistenti.

Quando il cliente del servizio accede ai suoi dati, lo fa tramite un browser o un’app che si collega ai server del provider. Il server ridireziona l’utente verso la corretta posizione dei file.

Come parte del servizio, i provider in genere archiviano copie dei dati su diverse macchine per ridondanza. Per scongiurare, in questo modo, la perdita di dati nel malaugurato caso che un server sia rimosso o il suo servizio interrotto.

cos'è il cloud

Vantaggi dell’archiviazione in cloud

Cos’è il cloud lo abbiamo visto poco fa, è il momento di capire quali sono i vantaggi effettivi e cosa comprendono:

  • – Rapida implementazione del servizio: Il servizio viene attivato in pochissimo tempo e non richiede interventi hardware. 
  • – Gestione remota: La responsabilità di manutenzione e sicurezza è sulle spalle del provider. Tutte le attività legate alle stoccaggio dei dati, possono essere ignorate dal personale aziendale.
  • – Paghi ciò che usi: I costi del servizio sono aggiornati in base all’utilizzo effettivo. Il risparmio è immediato e permette di trattare il costo come operativo e non come capitale da investire.
  • – Scalabilità: Non ci sono vincoli di dimensione dei dati archiviati. In una rete locale, invece, ampliare lo spazio ha un costo non indifferente e richiede operazioni su tutta l’infrastruttura.
  • – Sicurezza contro la perdita dati: Archiviare i dati su server esterni elimina un possibile danno economico in caso che i dati locali non siano più raggiungibili.

A cosa prestare attenzione

Ci sono anche alcune cose a cui è bene prestare attenzione quando si sceglie un provider:

  • – Sicurezza: I problemi legati alla sicurezza sono i più comuni. I provider cercano di proteggere la propria infrastruttura con tecnologie e pratiche aggiornate, ma non sempre ci riescono. È fondamentale dare fiducia a un provider che abbia particolarmente a cuore la sicurezza dei loro server, soprattutto se si trattano dati sensibili.
  • – Amministrazione dei dati: Essere in grado di visualizzare i dati, accedervi e spostarli a piacere è una preoccupazione comune con le risorse in cloud. Delegare la gestione a terzi offre i suoi vantaggi, ma potrebbe anche limitare il controllo sui dati.
  • – Latenza di comunicazione: Accedere ai dati dipende dalla banda di rete che si ha a disposizione. Può capitare, soprattutto quando si usano reti pubbliche, che il traffico sia limitato. All’interno dell’azienda, questo problema è aggirabile con l’allargamento della capacità di banda della connessione.

ownCloud

Nella scelta del servizio di cloud storage per le proprie esigenze, molti fattori vanno tenuti in considerazione. Tra questi: 

  • – Tariffe disponibili
  • – Spazio disponibile per ogni tariffa
  • – Semplicità di implementazione
  • – Facilità di gestione
  • – Sicurezza e privacy
  • – Continuità del servizio
  • – Funzionalità

Rispetto ad altri provider, ownCloud offre una vasta gamma di funzionalità molto utili.

La condivisione tra colleghi e persone esterne all’azienda è semplice e permette anche di impostare i permessi per il singolo utente.

La sicurezza è garantita da un sistema di crittografia end-to-end e dall’autenticazione con protocollo OAuth2, ma non solo. È disponibile un sistema di classificazione dei documenti che permette il controllo sulla distribuzione degli stessi.

Tutti processi sono tracciati ed è possibile risalire a chi abbia avuto accesso e cosa abbia fatto ai dati. 

ownCloud è un sistema sicuro, completo e flessibile per i professionisti che permette anche un’ottima collaborazione tra colleghi. 

Contattaci

Link utili:

Protezione dati moderna: La differenza e’ nel Cloud

Alternativa al NAS

ownCloud

ownCloud – il Cloud Storage semplice e sicuro

come sincronizzare contatti e attività con ownCloud

ownCloud gratis per i nostri client VPS

Please follow and like us:
Folding@home

[email protected] e’ un progetto di calcolo distribuito per simulare la dinamica delle proteine – il processo di piegatura delle proteine e i movimenti delle proteine implicati in una varieta’ di tumori e malattie, tra cui l’Alzheimer, l’Ebola e il COVID-19.

Consentendo alle persone di tutto il mondo di eseguire queste simulazioni sui propri personal computer, il progetto [email protected] mira ad aiutare gli scienziati a comprendere meglio questi processi e identificare nuove opportunità di trattamenti.

Ovviamente, puoi eseguire [email protected] come macchina virtuale anche nel Cloud della Secure Online Desktop. Il client [email protected] è disponibile nei template delle macchine virtuali, quindi tutti gli utenti del Cloud Server possono usarlo per costruire la propria macchina virtuale. Ecco una guida rapida per configurarlo.

1. Costruisci un virtual server utilizzando il template [email protected]

Per iniziare, effettua il deploy di  un server virtuale utilizzando questo modello: CentOS 7.7 x64 FoldingHome. Modifica CPU/RAM a tuo piacimento e crea il VS.

Una volta che il Virtual Server (VS) è attivo e in esecuzione, ssh/console su VS e confermare che il servizio fah è in esecuzione:

      [[email protected] ~]# /etc/init.d/FAHClient status

      fahclient is running with PID 1268

Modifica config.xml nella directory /etc/fahclient e modificalo per aggiungere la sezione <! – Remote Command Server ->, in cui possiamo dire al client il nostro indirizzo IP remoto. Oppure fai come ho fatto in questo caso e consenti l’accesso da tutti (0.0.0.0/0) ma con una password:

[[email protected] ~]# cat /etc/fahclient/config.xml

























A questo punto, con la configurazione sopra aggiunta, riavvia il servizio fah:
      [[email protected] ~]# /etc/init.d/FAHClient restart

      Stopping fahclient ... OK

      Starting fahclient ... OK

 

2. Installare FAHControl

Successivamente installeremo FAHControl sul PC desktop o laptop locale. È una GUI per il controllo di uno o più client [email protected] Puoi saperne di più e ottenere l’installer da https://foldingathome.org/support/faq/installation-guides/

Una volta installato, avvia l’applicazione e dovresti vedere qualcosa di simile a questo:

folding-at-home-control

 

Ora possiamo aggiungere il nostro client in esecuzione sul VS implementato su Secure Online Desktop. Sarà necessario l’indirizzo IP pubblico del VS e verificare di poter raggiungere la porta 36330.

Fare clic sul piccolo pulsante Aggiungi nella parte inferiore del client FAHControl e fornire il nome visualizzato, il nome host/indirizzo IP e la password impostati in precedenza.

Nella sezione Configure, nella scheda Identity specifica il tuo nome e il nostro numero di Team che è 259355 come riportato di seguito:

Folding@home

Ora dovresti vedere che FAHControl è connesso e funziona.

Folding@home

Per maggiori dettagli su come funziona e altre informazioni sul progetto [email protected], visitare il sito https://foldingathome.org/.

Infine puoi controllare le statistiche del nostro team qui: https://stats.foldingathome.org/team/259355 incluso il tuo contributo.

Protein_Viewer_678x452

Vi preghiamo di notare che per aiutare il progetto [email protected] non è obbligatorio creare un VPS sul nostro Cloud, è possibile utilizzare anche il proprio PC per farlo. Il vantaggio di supportare il progetto [email protected] tramite il nostro VPS è che, diversamente dal tuo PC, puoi lasciare il processo sempre attivo e, ad esempio, puoi allocare risorse libere (come CPU e RAM) che hai incluso nel tuo abbonamento Cloud Server o SuperCloud .

Contattaci

Link utili:

Cloud servers

Datacenter in Italy

ownCloud free for Corona Virus (COVID-19) emergency

Virtual server

Windows Demo Server | Remote desktop access

Public Cloud Reggio Emilia

Azienda

Please follow and like us:
Cloud Provider Reggio Emilia

cloud provider reggio emilia

Secure Online Desktop è un Cloud Provider di Reggio Emilia, ossia un Service Provider in grado di offrire servizi applicativi e/o spazio disco mediante reti private (private cloud) o pubbliche (publico cloud o cloud) a aziende o privati.

Questo vuol dire che i software e i dati dei clienti sono usufruibili mediante Internet e vengono messi a disposizione grazie al nostro Datacenter posizionato in via Caldera 21 a Milano accanto al MIX (Milan Internet eXchange).

I servizi offerti in Cloud nella formula SaaS (Software as a Service) spaziano dal Cloud Server, al Web Hosting, alla Web conference.

Servizi Cloud come quelli offerti dalla Secure Online Desktop sono diventati via via sempre più richiesti dalle aziende perché offrono vantaggi in termini di costo, scalabilità e accessibilità.

I Cloud Provider come Secure Online Desktop sono anche conosciuti come utility computing provider. Questo ruolo è associato ai Managed Service Provider (MSP) che offrono anche altre soluzioni IT gestite.

cloud provider Reggio Emilia

CLOUD PROVIDER VANTAGGI

L’adozione di servizi in Cloud offre una serie di vantaggi sia in termini economici che tecnici.

Vantaggi economici:

  • Eliminazione dei costi fissi iniziali: risparmio derivante da non dover sostenere le spese di acquisto per i server, dispositivi di rete e software ed i relativi costi di manutenzione.
  • Riduzione degli investimenti: passando da un modello di costi fissi (capex) ad uno molto più flessibile, basato sul pagamento di un canone mensile (opex).
  • Maggior flessibilità: con i servizi cloud è possibile aumentare e diminuire (anche automaticamente) le risorse hardware in modo da adattarsi alle proprie esigenze che variano nel tempo.
  • Focalizzazione sul proprio business: la gestione e manutenzione dell’infrastruttura IT viene demandata a tecnici specializzati del Cloud Provider così facendo il cliente potrà dedicarsi esclusivamente al propio core business.

Vantaggi tecnici:

  • Accessibilità: i servizi del cliente ospitati in Cloud possono essere facilmente raggiunti da qualsiasi dispositivi e da qualsiasi luogo.
  • Scalabilità: per esempio è possibile configurare la propria infrastruttura in cloud in modo da adattarsi automaticamente alle richieste verso i servizi online.
  • Sicurezza: possibilità di disporre di meccanismi di protezione dei dati (sistema di backup/restore, infrastrutture ridondante, firewall, etc.)

Contattaci

Link utili:

Virtual server

Server Cloud

Partner

Public Cloud

BaaS | Cloud Backup | Backup as a Service

IaaS | Cloud | Infrastructure as a Service

BaaS | Veeam Cloud Connect

Public Cloud Reggio Emilia

Docs

ISO 9001

Please follow and like us:

Customers

Newsletter