Modern Data Protection

How to Completely Safeguard Businesses – with Ease

Simplify is often a valuable mantra of success. Yet in a complex and ever-evolving IT environment, it isn’t necessarily the go-to approach for service providers. In the case of data protection, simplification may not only seem unlikely, but potentially unwise. Fortunately, certain innovative cloud technologies now make it simple for companies to scale their infrastructure and defend that growth with efficient backup and recovery solutions.

Backup Acronis - Know your enemiesKnow your enemies

Human error is as damaging as ever and natural threats such as fire and flood still persist. Meanwhile, cyber threats are growing in number and complexity. Whatever the cause might be, if the lights go out for even an hour, companies are at risk.

43% of ransomware 

attacks are aimed at SMBs (1)

$8,58 1per hour

is the average cost of downtime (2)

 

(1) Small Business Trends (2) The Aberdeen Group

Backup Acronis - Shore up defensesModern Data Protection – Shore up defenses

The best defenses are usually based on a layered data protection strategy. First, you start with standard approaches, like passwords and encryption, traditional anti-virus protection and mobile wipe.

Then you secure everything, from emails and endpoints to servers, with a backup solution that actively protects against ransomware – so even customer backups are safe.

Secure cloud backup provides the last line of defense by protecting a business’ bottom line. Following the 3-2-1 rule of backup (creating three copies of your data, on two types of storage, with one located off-site) keeps your files safe and avoids the worst-case scenario – bankruptcy – should a disaster strike and destroy your local copies.

Backup Acronis - Embrace efficiencyEmbrace efficiency

With the emergence of the cloud, today there are even more solutions available to enhance business productivity. While that means you also have more systems and data to protect, it doesn’t need to be a problem. When it comes to data protection, the cloud can streamline and strengthen defenses without crippling your customer’s budget.

Backup Acronis - Use one comprehensive solutionUse one comprehensive solution

With the right backup solution, it’s easy to ensure complete data protection – including protecting virtual and mobile systems – so you no longer need to independently monitor and secure data across multiple environments. Modern solutions also let you:

1. Support more customers with centralized backup and recovery management

2. Experience unprecedented flexibility to choose any solution for any customer need

3. Protect all data seamlessly and remotely, in any location and any environment

4. Rest easy knowing the entire infrastructure, across multiple business locations, remains secure

Modern Data ProtectionEnjoy instant gratification

The cloud can offer a complete defense that scales as your customers’ businesses do. Just add-on cloud-based disaster recovery services and you can have businesses running again instantly. It’s that simple.

Modern Data Protection

Contact us

Read more:

BaaS | Acronis Cloud Backup

Acronis Disaster Recovery Cloud

BaaS | Veeam Cloud Connect

Get a quotation

Please follow and like us:
Nuovo regolamento privacy 

Che cos’e’ il regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) dell’Unione Europea (UE)?

♦ Il GDPR è un nuovo regolamento UE che non riguarda solo le aziende con sede nell’Unione Europea!

♦ Il GDPR riguarda i dati personali e in generale prevede norme più severe di gran parte delle altre leggi a tutela della privacy

♦ Il GDPR riguarda tutte le aziende che:

   ◊ Abbiano dipendenti nell’UE

   ◊ Offrano beni o servizi a cittadini dell’UE

   ◊ Monitorino il comportamento di cittadini dell’UE (ad es. pubblicità mirata)

♦ Il rispetto del GDPR non comporta solo la formulazione e l’attuazione di politiche e processi, ma anche un impegno permanente per tutelare la privacy

GDPR

 
 

Il GDPR è urgente e imminente

ENTRA IN VIGORE IL

25 MAGGIO 2018!

SANZIONI AMMINISTRATIVE:

10.000.000 di €

o il 2% del fatturato mondiale totale annuo, se superiore

Esempi: mancata tenuta di un registro scritto delle attività di trattamento; mancata adozione di misure tecniche/organizzative proporzionate al rischio o mancata nomina di un responsabile della protezione dei dati ove richiesto

20.000.000 di €

o il 4% del fatturato mondiale totale annuo, se superiore

Esempi: mancato rispetto dei requisiti per il trasferimento transfrontaliero dei dati, delle limitazioni speciali relative ai dati sensibili (minori, stato di salute, ecc.) o dei diritti dei singoli di controllare i loro dati personali

 

Concetti base del GDPR

Interessato (utente)

Chiunque sia identificabile (direttamente o indirettamente) in base ai suoi dati personalinell’UE.

Titolare del trattamento

“La persona fisica o giuridica, l’autorità pubblica, il servizio o altro organismo che, singolarmente o insieme ad altri, determina le finalità e i mezzi del trattamento di dati personali.”

Responsabile del trattamento

“La persona fisica o giuridica,l’autorità pubblica, il servizio o altroorganismo che tratta dati personali per conto del titolare del trattamento.”

Dato personale

“Qualsiasi informazione riguardante una persona fisica identificata o identificabile.” Si considerano

dati personali: nome, indirizzo e-mail, informazioni sullo stato di salute, ubicazione, dati bancari, indirizzo IP, cookie, identità culturale, ecc.

Trattamento dei dati

“Qualsiasi operazione o insieme di operazioni compiute su dati personali.” Sono considerate trattamento tutte le attività di raccolta, conservazione, archiviazione, riproduzione, uso, accesso, trasferimento, modifica, estrazione, comunicazione, cancellazione o distruzione dei dati.

 

 

Che cosa significa conformita’ al GDPR?

Il GDPR è un impegno permanente!

Come dimostrare la conformità al GDPR:

  • ♦ Trattare i dati secondo i principi del GDPR: in modo lecito, corretto, sicuro, limitato alle finalità, ecc.

  • ♦ Eseguire valutazioni periodiche del rischio per la sicurezza

  • ♦ Monitorare il trattamento dei dati per rilevare le violazioni

  • ♦ Mantenere aggiornate le politiche e le procedure aziendali

  • ♦ Adottare misure tecniche e organizzative adeguateper attenuare i rischi ai dati personali

 

Obblighi del titolare e del responsabile del trattamento

Titolari e responsabili del trattamento sono soggetti al GDPR e, ai sensi del regolamento, hanno i seguenti obblighi:

• Garantire la sicurezza del trattamento
• Garantire l’esercizio dei diritti dell’interessato
• Implementare una politica per le violazioni dei dati

Trasferire i dati all’estero in modo lecito

Il titolare del trattamento è tenuto a stipulare un contratto dettagliato per il trattamento con ogni responsabile del trattamento. Il contratto deve prevedere che il responsabile del trattamento agisca solo secondo le istruzioni del titolare e rispetti le disposizioni del GDPR (oltre ad altri obblighi).

 

Esempio: il ruolo del service provider (Secure Online Desktop)

Un soggetto residente nell’UE (interessato) ottiene un prestito dalla banca del suo paese. La banca raccoglie i dati personali dell’interessato e determina le finalità e le modalità per il loro trattamento.
La banca è il titolare del trattamento. La banca acquista dei servizi di backup su cloud da un provider di servizi gestiti (MSP) che esegue i backup per conto della banca. L’MSP usa i dati personali esclusivamente per le finalità indicate dalla banca. L’MSP è il responsabile del trattamento.

Responsabile del trattamento

Contattaci

Sicurezza del trattamento

È necessario adottare controlli di sicurezza per garantire in modo permanente la riservatezza, l’integrità e la disponibilità dei sistemi e dei servizi per proteggere i dati personali da:

   ♦ Minacce esterne (ad es. pirati informatici).

   ♦ Minacce interne (ad es. dipendenti non adeguatamente formati).

   ♦ Elaborazione non autorizzata o illecita.

   ♦ Perdita, distruzione o danneggiamento accidentale.

I dati personali devono essere trattati secondo i principi del GDPR (Art. 5): sicurezza, liceità, trasparenza, limitazione delle finalità, esattezza, minimizzazione dei dati, integrità e riservatezza. I sistemi per il trattamento dei dati personali devono attuare la protezione dei dati fin dalla progettazione e per impostazione predefinita e prevedere garanzie quali la crittografia e la pseudonimizzazione.

Deve essere messo in atto un processo per valutare periodicamente l’efficacia delle misure tecniche e organizzative che garantiscono la sicurezza del trattamento su base permanente.

 

Diritto dell’interessato/dell’utente

Il GDPR conferisce ai cittadini UE nuovi e più ampi diritti sui loro dati personali:

   ♦ Accesso ai dati personali (descrizione delle finalità del trattamento, informazioni sul titolare/responsabile del trattamento, periodo di conservazione, registri delle attività, ecc.).

   ♦ Rettifica dei dati personali: correzione di errori e aggiornamento.

   ♦ Limitazione del trattamento / Opposizione al trattamento in attesa di una verifica.

   ♦ Cancellazione dei dati personali (nota anche come “diritto all’oblio”).

   ♦ Portabilità dei dati: possibilità di esportare i dati personali in formato leggibile da dispositivo automatico.

   ♦ Trasparenza: possibilità di sapere quali dati personali vengono raccolti, conservati e trattati, nonché di conoscere modalità e luogo del trattamento e della conservazione.

Gli utenti possono esercitare i loro diritti tramite un titolare, un responsabile del trattamento oppure, ove disponibile, un meccanismo automatizzato. È necessario ottemperare alla richiesta entro 30 giorni.

Diritti dell’interessato / dell’utente I diritti degli interessati non sono assoluti! Ad esempio, il diritto alla cancellazione è valido solo se:

   ♦ i dati personali non sono più necessari rispetto alle finalità per le quali sono stati raccolti (e non sussistono nuove finalità lecite);

   ♦ il fondamento giuridico per il trattamento è il consenso dell’interessato, l’interessato revoca il consenso e non sussiste altro fondamento giuridico;       

   ♦ l’interessato esercita il diritto all’opposizione, e il titolare non ha alcun motivo legittimo prevalente per continuare nel trattamento; • i dati personali sono stati trattati illecitamente; oppure

   ♦ la cancellazione dei dati personali è necessaria per adempiere a un obbligo legale previsto dal diritto dell’Unione o dello Stato membro.

 

Politica di notifica delle violazioni dei dati

Tutti i titolari del trattamento sono tenuti a informare l’autorità di controllo competente in caso di violazione dei dati personali entro 72 ore dal momento in cui abbiano avuto ragionevole certezza che la disponibilità, la riservatezza o l’integrità dei dati personali del cittadino EU sia stata compromessa. Se è probabile che la violazione presenti un rischio elevato per i diritti e le libertà delle persone fisiche, il titolare deve informare anche i soggetti interessati. Politica di notifica delle violazioni dei dati I titolari del trattamento devono controllare che gli eventuali responsabili e subincaricati del trattamento abbiano a loro volta messo in atto adeguate politiche per la notifica delle violazioni dei dati. Il responsabile del trattamento deve informare il titolare del trattamento senza ingiustificato ritardo dopo essere venuto a conoscenza di una violazione dei dati personali.

 

Trasferimento transfrontaliero dei dati

   ♦ Il trasferimento di dati personali di cittadini EU/SEE a destinatari al di fuori dell’UE/SEE è in genere vietato a meno che:

      ◊ la giurisdizione in cui si trova il destinatario sia ritenuta in grado di offrire un livello adeguato di protezione dei dati

      ◊ chi esporta i dati fornisca garanzie adeguate (ad es. norme vincolanti d’impresa, clausole tipo di protezione dei dati, uno strumento giuridicamente vincolante e avente efficacia esecutiva fra titolare o responsabile del trattamento nel paese terzo)

      ◊ valgano deroghe o esenzioni

   ♦ Titolari e responsabili del trattamento devono adottare meccanismi leciti di trasferimento dei dati personali che prevedano fra l’altro il consenso dell’interessato, clausole tipo, il rispetto del Privacy Shield in vigore tra UE e Stati Uniti e norme vincolanti d’impresa.

   ♦ I service provider che utilizzano i servizi Acronis Cloud (backup, disaster recovery, Files Cloud) possono specificare l’area geografica in cui saranno archiviati i dati dei clienti (ad es. in un data center situato nell’UE). I service provider devono sempre tenere presente che l’accesso remoto ai dati è considerato trasferimento.

 

In che modo Acronis Cloud Backup puo’ aiutare i service provider a rispettare quanto disposto dal GDPR

Sicurezza del trattamento

   ♦ Crittografia in transito (SSL/TLS) e a riposo (Acronis Storage con AES).

   ♦ Registri di audit per rilevare comportamenti sospetti e raccogliere registrazioni sul trattamento dei dati.

   ♦ Accesso basato sui ruoli per garantire la riservatezza e proteggere da trattamenti non autorizzati

   ♦ Dashboard con avvisi e report per migliorare controllo e monitoraggio.

   ♦ Regole di conservazione personalizzabili per il principio di minimizzazione dei dati.

Diritti dell’interessato / dell’utente

.   ♦ Accesso ai dati, navigazione negli archivi per trovare i dati richiesti.

   ♦ Configurazione dei dati di profilo dell’account per facilitare la rettifica dei dati personali.

   ♦ Esportazione dei dati personali.

   ♦ Eliminazione degli archivi.

Trasferimento transfrontaliero dei dati

   ♦ Controllo dell’ubicazione dell’archivio dati.

   ♦ Data center ubicati nella UE.

 

Corrispondenza tra i requisiti del GDPR e Acronis Backup Cloud

REQUISITOFUNZIONI CHE LO SUPPORTANO
Protezione dei dati personali

 Crittografia in transito e a riposo

 Accesso basato sui ruoli e gestione degli accessi in base ai privilegi

 Protezione attiva contro le minacce ransomware

Accesso / controllo agevole dei dati personali su richiesta degli interessati

 Consultazione degli archivi

 Rettifica agevole dei dati personali

 Esportazione dei dati personali (in formato zip)

 Regole di conservazione personalizzabili

Controllo dell’ubicazione dei dati

 Controllo dell’ubicazione dell’archivio dati

 Data center ubicati nella UE

Monitoraggio / notifica delle violazioni

 Registri di audit per rilevare comportamenti sospetti e prevenire le minacce

 Dashboard con avvisi e report per migliorare controllo e monitoraggio

 

Contattaci

Link utili:

 Nuovi strumenti per il GDPR

Privacy

Quasi pronti per il GDPR

GDPR: che cosa c’e’ di nuovo e cosa c’e’ di vecchio

Please follow and like us:
Backup as a Service

BaaS (Backup as a Service) is the service that allows your company to save a copy (off-site copy) of data in Cloud. In this way, you can store your information in a safe place and then restore it at any time in case of disaster.
BaaS is one of the ways to implement backup 3-2-1 rule.

Secure Online Desktop provides its customers with two different ways to implement BaaS to offer a range of different options based on different business needs.

Contact us

Backup as a Service

Veeam Cloud Connect

The first BaaS (Backup as a Service) solution uses the well-known Veeam technology, widely used by millions of customers around the world, to extend its Veeam local installation to Secure Online Desktop Cloud. The related service is called Veeam Cloud Connect and allows Veeam users to select Secure Online Desktop as a cloud service provider directly from the Veeam console via the “BACKUP INFRASTRUCTURE -> ADD SERVICE PROVIDER” panel or by searching it with the “FIND SERVICE PROVIDER” link.

 

Pros and cons of the Veeam Cloud Connect solution

Pros:

1) No installation – No additional software or hardware devices are needed in the company;

2) Simplicity – The customer can turn on Cloud Provider functionality from the Veeam Backup & Replication console with a simple click;

3) No new console – You will not need to use a new tool or access additional consoles because all Cloud backups are perfectly visible within the already existing Veeam Backup & Replication console;

4) No VPN – There is no need to establish any additional encrypted channel between the client and the Secure Online Desktop as communications are encrypted through SSL during transit and are encrypted to the source with AES algorithm.

5) WAN Accelerator – With Veeam’s WAN accelerator capability, you can optimize backup communications to reduce time and optimize Internet bandwidth usage.

 

Cons:

1) It is necessary to have the Veeam solution already in the company;

2) Only the devices supported by the Veeam solution can be protected from backup.

Setup it now

Acronis Cloud Backup

The second BaaS solution uses instead of Acronis technology and its Anydata engine. Similarly to the first, this service allows you to have an off-site copy on our Cloud and to perform full recovery (the entire virtual machine in case of virtualized environments) or partial (the single file or folder) of your data with a simple click.

Pros and cons of the Acronis Cloud Backup solution

Pros:

 

1) No other backup software is required – Within the service, the software agents needed to operate with Cloud Backup System will be provided. This way the service can also be used for local copies;

2) Full Protection – Acronis Cloud Backup covers many types of devices, applications, and operating systems including mobile devices;

3) No limit on systems to be protected – The service is billed only on the basis of the storage size in Cloud without any limit on the number of systems to be covered by backup;

4) Local backups – The software agents provided by the service and its backup policies allow you to keep backup over even on any local storage at your site without any additional cost.

Cons:

1) It is necessary to install or distribute agents on all systems that you want to cover from the service.

Setup it now

Please follow and like us:

Customers

Newsletter