cPanel e Plesk - pannelli di controllo web

La maggior parte degli ambienti di hosting utilizzano un’interfaccia intuitiva per aiutare gli utenti a gestire i loro spazi web. Due pannelli molto famosi sono cPanel e Plesk, ampiamente utilizzati e offerti nella formula SaaS. Senza queste interfacce grafiche, sarebbe difficile gestire uno spazio hosting e impostare un sito. Si spende solitamente molto tempo nella gestione di uno spazio web tramite un pannello di controllo, di conseguenza, la scelta di un provider dovrebbe essere effettuata anche in base al pannello che offre, a quanto sia user friendly e quali funzionalita’ sono immediatamente disponibili.

Vediamo quali sono i vantaggi generici di un pannello web e cerchiamo di capire perche’ l’uso di un prodotto come Plesk sia da preferire.

Perche’ utilizzare un pannello web?

Un pannello web e’ essenzialmente uno strumento di gestione dell’hosting. Permette di fare cose come organizzare i file del sito, gestire le applicazioni installate, la posta elettronica e molto altro. I provider offrono un pannello per aiutare i loro clienti a gestire efficacemente i loro siti. Senza una dashboard di questo tipo, la gestione di un portale web e del server sarebbe molto piu’ complicata e richiederebbe molte competenze aggiuntive.

Il grande vantaggio dei pannelli di controllo e’ consentire agli utenti di impostare e gestire processi complicati con il semplice clic di un pulsante.

Alcune cose che si possono eseguire semplicemente con un click: installare un CMS, generare un sottodominio, installare software sul server e molto altro. Tutto questo non e’ che la punta dell’iceberg di cio’ che e’ in grado di fare un pannello come cPanel o Plesk. 

Caratteristiche comuni dei pannelli web

Indipendentemente dal pannello web che si finisce per utilizzare, probabilmente si avra’ accesso a un insieme di funzioni simili. Qui di seguito diamo un’occhiata a quali sono queste funzionalita’.

Gestione dei DNS

DNS e’ l’acronimo di domain name management system. La maggior parte dei pannelli web fornisce gli strumenti necessari per gestire i domini, collegarli a un sito esistente, effettuare il reindirizzamento dei domini e molto altro ancora. 

Gestione dei file e del database

Queste funzionalita’ permettono di gestire i file del vostro spazio web tramite i pannelli cPanel e Plesk. Con la gestione tramite FTP sara’ possibile accedere ai singoli file del sito, in alcuni casi direttamente dal pannello, e di modificarli a piacere. La gestione del database offre la stessa funzione di modifica per le tabelle e i dati contenuti al suo interno. Forse non sara’ necessario usare spesso queste funzionalita’, ma sono indispensabili per avere pieno controllo del proprio sito.

Gestione delle e-mail

Avere un indirizzo e-mail associato al nome di dominio aiuta il sito ad apparire in modo professionale. Con le funzioni di gestione della posta elettronica si e’ in grado di impostare un indirizzo e-mail specifico per il dominio, inviare e ricevere e-mail e altre operazioni collegate alla messaggistica.

Gestione del backup

Il backup del portale web e’ incredibilmente importante per la sicurezza dei propri dati. e’ un ottimo modo per aiutare a mitigare i rischi nel caso il sito venisse violato, o se si verificasse un problema che blocca il sito. Con un sistema di backup regolare, e’ semplice ripristinare una versione precedente del sito in caso di necessita’.

Installazione di applicazioni e software

La maggior parte dei pannelli di controllo ha vari software e applicazioni che e’ possibile installare con un solo click. Uno dei piu’ comuni usi e’ quello  che consente di installare software popolari come Joomla!, o WordPress, con il semplice clic di un pulsante.

Perche’ scegliere cPanel o Plesk

Se e’ vero che i pannelli web offrono spesso funzionalita’ simili, le soluzioni per offrire un’interfaccia utente ai propri clienti sono diverse e si possono dividere in due grandi categorie: i provider che si affidano a servizi come cPanel o Plesk, e quelli che invece utilizzano un pannello customizzato con tutti i rischi che ne derivano.

La scelta di un pannello di controllo sviluppato da compagnie specializzate nel servizio e’ una sicurezza per quanto riguarda stabilita’, supporto e potenzialita’. I prodotti come quelli che stiamo per descrivere hanno alle spalle anni di esperienza, ampie community e moltissimi utenti che possono garantire che ogni problema sia individuato e risolto nel minor tempo possibile. 

Questi vantaggi evidenti non sono disponibili su pannelli web personalizzati o sviluppati direttamente dai provider del servizio per risparmiare qualcosa. Quando si tratta della sicurezza e stabilita’ del proprio sito, e’ meglio non correre rischi.

cPanel

e’ uno dei pannelli piu’ popolari e uno dei piu’ usati, anche se disponibile solo per server Linux. Le sue funzionalita’ comprendono sia un’interfaccia per l’utente finale che una per la gestione del server tramite WHM. Inoltre e’ possibile espandere le sue funzionalita’ con pacchetti aggiuntivi. 

cPanel e’ uno dei pannelli web piu’ popolari oggi disponibili. Con la sua ampia varieta’ di funzioni, l’interfaccia intuitiva e le ampie opzioni di personalizzazione e’ stato progettato per soddisfare un ampio spettro di esigenze di hosting.

Plesk

Plesk e cPanel

Plesk e’ disponibile sia per ambienti Linux che Windows. e’ uno dei pannelli di controllo piu’ facili da usare disponibili per l’ambiente hosting su Windows. Offre un’interfaccia utente molto pulita e molteplici opzioni di prodotto per adattarsi a diversi ambienti di hosting. Inoltre consente la gestione degli accessi da parte dell’utente finale.

Plesk e’ anche il pannello in uso nel nostro servizio di web hosting. Prova il pannello con la demo gratuita!

La sua interfaccia grafica intuitiva e’ progettata per eliminare il duro lavoro di gestione del host. Offre una suite di strumenti per migliorare la sicurezza del vostro sito e dell’ambiente di sviluppo in generale. e’ disponibile inoltre una varieta’ di diversi strumenti di automazione, in modo da potersi concentrare sui propri siti web e non sulla manutenzione dell’infrastruttura.

Contattaci

Link utili:

Gestire WordPress dal pannello hosting

Server hosting per sito web di SOD

Hosting online per siti web

Come abilitare la Strong Authentication sulla webmail

Plesk CloudFlare estensione gratuita per gli utenti Webhosting

Certificati Let’s Encrypt gratuiti per tutti gli utenti Webhosting

 

Please follow and like us:
Aggiornare PHP

PHP e’ uno dei linguaggi di scripting piu’ popolari oggi sul web. Secondo W3Techs, il PHP e’ utilizzato da oltre l’82% di tutti i siti web che utilizzano un linguaggio di programmazione lato server. Cio’ significa che 8 siti su 10 utilizzano PHP in una forma o nell’altra. Essendo un linguaggio di scripting, e’ fondamentale aggiornare PHP all’ultima versione disponibile, a meno di esigenze particolari.

Oggi cerchiamo di capire l’importanza di aggiornare alle ultime versioni PHP, non solo per motivi di sicurezza, ma anche per migliorare le prestazioni e il supporto. Verra’ anche mostrato il procedimento preciso tramite un semplice how-to.

Quando aggiornare PHP?

Come per ogni software, PHP ha un ciclo di vita a cui deve attenersi per continuare ad apportare miglioramenti e avanzare nello sviluppo. Ogni rilascio principale di PHP e’ in genere pienamente supportata per due anni. Durante questo periodo, i bug e i problemi di sicurezza vengono risolti e corretti regolarmente. e’ garantito un terzo anno di supporto, solo per quello che riguarda la sicurezza del linguaggio e non delle prestazioni.

Versioni PHP supportate

Ad oggi (estate 2020), chiunque esegua una versione di PHP 7.1 o inferiore non usufruisce piu’ del supporto di sicurezza ed e’ esposto a vulnerabilita’ che non verranno risolte. Secondo la pagina ufficiale di WordPress Stats, al momento di scrivere questo articolo, oltre il 41% degli utenti WordPress utilizza ancora su PHP 7.1 o inferiore. Questo non e’ solo un problema dal punto di vista della sicurezza, ma e’ anche un ostacolo perche’ si sono ancora molti siti che non sfruttano ulteriori miglioramenti delle prestazioni introdotte con PHP 7.2 e successive.

Purtroppo, non tutti sono informati del pericolo e poiche’ aggiornare PHP e’ un’operazione che va fatta sul server e non dal sito stesso, una buona fetta degli utenti non sa nemmeno come procedere.

Versioni php supportateCome e’ visibile da questa immagine, le versioni attualmente supportate di PHP sono 3: la 7.2, il cui supporto di sicurezza terminera’ il 30 novembre 2020; la 7.3, supportata fino a dicembre 2021 e la 7.4 supportata fino al novembre 2022. Attenzione: negli ultimi 12 mesi di vita della versione, l’unico supporto garantito e’ quello di sicurezza.

Lentezza degli aggiornamenti

Molti sono i fattori che potrebbero influire una lenta adozione di versioni recenti del linguaggio, di seguito ne vediamo alcuni:

1. I proprietari dei siti, non essendo tecnici, non conoscono il linguaggio e non sanno di dover aggiornare PHP al fine di avere un sito sicuro e al passo coi tempi.
2. Chi utilizza temi o plugin personalizzati sul proprio sito, vuole essere sicuro che le nuove versioni PHP non abbiano problemi di retrocompatibilita’. Questi sviluppatori aspettano che vengano rilasciate le nuove linee guida per le versioni piu’ recenti, e solo dopo aver controllato i loro plugin e temi, adottano pienamente la nuova versione.
3. Alcuni host hanno paura ad aggiornare il linguaggio sul server perche’ potrebbe portare a un’ondata di ticket di supporto. Sempre di piu’, per fortuna, i provider mettono a disposizione la scelta della versione all’utente finale, come vedremo tra poco.

Onestamente, non capisco tutta questa paura nell’aggiornare PHP e tenere i propri sistemi ben funzionanti e al sicuro. Ritengo l’attesa abbastanza inutile e rischiosa.

Come aggiornare PHP sul pannello hosting di SOD

Per prima cosa, accedere al proprio pannello di controllo e dalla dashboard principale, scorrere in basso fino alla sezione del sito interessato. In fondo, cliccare sul tasto “Show More” per visualizzare le opzioni relative a all’hosting.

Aggiornare php - passo 1

Tra le opzioni, cercare quella chiamata “PHP Settings”. Da notare che gia’ a fianco del nome e’ presente, tra parentesi, la versione in uso in quel momento dal server. Cliccare sull’opzione per approdare nella pagina delle impostazioni PHP.

All’interno della sezione PHP, e’ possibile, tramite un menu’ a tendina, modificare la versione in uso. Le versioni che non sono piu’ aggiornate, sono segnate come “outdated”, ma comunque selezionabili.

Nella pagina, oltre alla versione attiva sul server, e’ possibile modificare molte altre opzioni PHP relative alle performance e alla sicurezza. Per esempio il limite della memoria dedicata, il tempo massimo di esecuzione degli script, la posizione delle cartelle di scripting e cosi’ via. 

Sono tutte funzionalita’ di cui l’utente medio non ha bisogno quotidianamente, ma il fatto che sia disponibile un controllo cosi’ approfondito delle opzioni PHP e’ un punto a favore per la duttilita’ del pannello di controllo e del servizio.

Assicuratevi che il vostro host utilizzi le ultime versioni di PHP

Come abbiamo visto, l’aggiornamento PHP alla versione supportata e’ un’operazione semplice da eseguire tramite l’apposito pannello del piano di hosting.

Qualche anno fa, un ottimo articolo intitolato “Whipping Your Host Into Shape” di Joost de Valk, entrava nel dettaglio di come il vero problema sia che i provider non adottano piu’ velocemente le versioni recenti e, anche se lo fanno, non incoraggiano gli utenti ad aggiornarsi. Sono passati anni da quell’articolo e mi auguro che il trend vada migliorando, e che sempre di piu’ si pensi alla sicurezza dei propri portali anche attraverso l’aggiornamento dell’infrastruttura che li ospita.

Tramite il pannello di controllo dei piani hosting di SOD, tenere aggiornato e sicuro il servizio e’ semplice, e aggiornare PHP e’ solo un esempio delle potenzialita’ del pannello stesso. Verifica tu stesso accedendo a una demo del servizio.

Contattaci

Link utili:

Gestire WordPress dal pannello hosting

Hosting online per siti web

Server hosting per sito web di SOD

Plesk CloudFlare estensione gratuita per gli utenti Webhosting 

Please follow and like us:
gestione-wordpress-seo

Con i piani hosting di Secure Online Desktop, hai accesso ad un comodo pannello di controllo. Oltre alla raccolta di tutte le informazioni sullo stato del server, la gestione delle caselle mail e dei file, e’ anche possibile accedere a un pannello dedicato per gestire WordPress in ogni suo aspetto. La sezione del pannello si chiama WordPress Toolkit e oggi la approfondiamo per comprendere quando sia utile.

Gestire WordPress dal pannello hosting

WordPress e’ davvero molto diffuso, tanto che il 37% di tutti i siti internet sfrutta questo CMS. Se confrontiamo i numeri che riguardano solo i suoi concorrenti, come Joomla!, Drupal o Wix (per citarne alcuni), allora WordPress compare nel 62% delle piattaforme web che usano un Content Management System. (Dati da W3Techs.com)

WordPress e’ potente, espandibile, modulare e duttile. Si presta perfettamente per costruire blog, ecommerce, siti aziendali e perfino forum, con gli opportuni plugin. Per la sua ampia diffusione, il pannello di controllo hosting offre una sezione apposita per gestire WordPress.

Gestire WordPress da pannello hosting

Installare e gestire un sito WordPress

Una volta avuto accesso al pannello di controllo, bastera’ andare nella sezione WordPress toolkit e cliccare sul pulsante install. Comparira’ una schermata in cui vengono richieste ulteriori informazioni per l’installazione. 

Gestione Sito WordPressLe opzioni di installazione prevedono: percorso di installazione (si possono installare diverse istanze di WordPress su percorsi differenti), nome del sito, tema da installare (o pacchetti di plugin), la lingua del sito e addirittura la versione di WordPress. Altre opzioni riguardano username e password dell’amministratore, il database e gli aggiornamenti automatici.

Davvero interessante e’ la possibilita’ di installare dei set di pacchetti durante l’installazione di WordPress. La scelta comprende tre set di plugin: essential, e-commerce e classic, con e senza l’aggiunta del plugin Jetpack.

Aggiornamenti

Una volta installato, la gestione del sito WordPress e’ facilitata dal poter installare, abilitare e disabilitare plugin e temi sul sito. Poterlo fare senza accedere al backend del sito aiuta a gestire in modo ancora piu’ immediato tutte le funzionalita’ del portale.

E’ infatti possibile aggiornare tutto con un semplice click, semplicemente azionando il pulsante updates e poi dando conferma. 

Gestione della sicurezza

Misure Sicurezza Gestione sito WordPressUna volta installato il sito, cliccando su security, si accede a una lista di opzioni per la sicurezza del sito. Vengono automaticamente consigliate e abilitate misure di sicurezza come il cambio del nome di default dell’utente amministratore e del prefisso delle tabelle del database, ma e’ possibile azionare opzioni come la protezione dei file dalla dashboard di WordPress, escludere il pingback e la protezione dai bot. 

Il tutto e’ facilmente selezionabile da un elenco di voci e poi, cliccando su Secure, le misure vengono messe in pratica

SEO WordPress dal pannello hosting

Installare, gestire e mettere in sicurezza il nostro sito WordPress sono solo alcuni dei vantaggi che il pannello di controllo hosting di SOD offre. Una funzionalita’ davvero interessante e’ quella offerta dal pannello SEO toolkit

Accedendo a questa sezione della dashboard del servizio hosting, si accede alle preziose informazioni SEO relative al dominio che stiamo gestendo. E’ possibile verificare quali parole chiave sono usate nel sito e il posizionamento del dominio nei risultati di ricerca.

Cliccando su details, nella sezione site audit, si visualizzano nel dettaglio i vari fattori che compongono il punteggio SEO del sito.

Importanza della SEO

La gran parte delle comuni tecniche SEO, e’ orientata all’ottenimento di pagine web ben organizzate e piene di contenuti interessanti per gli utenti che visitano le pagine. Una ricerca effettuata nell’aprile del 2020 mostra, quanto alcune delle tecniche piu’ diffuse abbia un impatto effettivo nel posizionamento. 

Il posizionamento nei risultati di ricerca dipende da moltissimi fattori. Alcuni dipendono dalla quantita’ e densita’ delle parole chiave in un testo, dalla correttezza del contenuto, dal numero di link in uscita e in entrata, da come sono scritti i titoli e altri fattori di questo genere.

SEO e WordPress dal pannello hosting SOD

SEO WordPress nel dettaglioIl pannello di controllo hosting di SOD fornisce analisi e suggerimenti SEO per il sito installato. Le tecniche SEO da applicare per avere un buon posizionamento sono dedotte analizzando i risultati di ricerca e verificando le note di rilascio di Google riguardo al suo algoritmo di indicizzazione. La SEO e’ dunque molto importante, ma allo stesso tempo legata a moltissimi fattori e dettagli di una certa pagina o articolo, come abbiamo visto prima.

Nella sezione Site Audit, sotto SEO toolkit, nel pannello di gestione hosting, e’ possibile trovare una lista di possibili problemi e la loro rilevanza per la SEO del dominio.

I possibili problemi sono divisi in tre aree: contenuti, SEO e tecnologia. Ogni voce fornisce un numero di istanze di rilevazione del problema nel sito. Cliccando sulla voce, vengono fornite delle informazioni su cosa fare e non fare riguardo all’argomento, cosi’ come le pagine in cui e’ stato rilevato, per poeterlo correggere.

Poter fare affidamento a uno strumento che analizza e verifica la SEO sul proprio sito, non e’ per niente scontato. La maggior parte delle volte sarebbe necessario affidarsi a plugin appositi per l’analisi del proprio sito, ma grazie alla funzionalita’ offerta dal nostro pannello di controllo hosting, l’analisi e’ gia’ a disposizione.

Conclusione 

Per gestire un sito wordpress occorre pazienza e una discreta conoscenza del prodotto. Grazie alle funzionalita’ del pannello hosting SOD, e’ possibile semplificare il processo accentrando la gestione dei plugin e temi, cosi’ come l’analisi e verifica delle tecniche SEO, in un unico e conveniente pannello di controllo.

Puoi provare queste funzionalita’ accedendo a una demo del pannello. Potrai testare in prima persona quanto sia semplice avere tutto sotto controllo e gestire in modo piu’ efficiente il proprio sito WordPress. 

Contattaci

Link utili:

Web Hosting

CloudFlare

Come abilitare la strong authentication sulla webmail

Plesk CloudFlare estensione gratuita per gli utenti Webhosting

Certificati Let’s Encrypt gratuiti per tutti gli utenti Webhosting

Server hosting per sito web di SOD

Servizi SEO

Web agency

Servizi di hosting VPS – Cloud server

Sviluppo area interna

Sviluppo forum web

Please follow and like us:
Hosting sito web - server e funzionalità

L’online hosting e’ il processo di uso di spazio su un server remoto per ospitare un sito web. Il contenuto delle pagine (HTML, CSS, immagini, etc.) deve essere caricato nello spazio del server per essere raggiunto online.

I provider dei servizi di hosting per siti web dispongono di server, connettivita’ e servizi associati per ospitare pagine online. Offrendo una varieta’ di piani per l’online hosting, coprono un vasto spettro di esigenze: da piccoli blog a grandi organizzazioni.

Scegliere il piano di online hosting significa selezionare la giusta allocazione di risorse per mantenere il portale veloce e affidabile per i visitatori. Se durante la navigazione di un sito c’e’ un problema, per esempio impiega troppo tempo a caricarsi, i potenziali clienti probabilmente se ne andranno.

Online hosting e il dominio del sito

La prima cosa da fare in assoluto per aprire uno spazio web e’ acquistare un dominio. Spesso i provider offrono anche la vendita e gestione di domini, oltre che di online hosting. Il provider del servizio si assicura che, quando gli utenti cercheranno il dominio in rete, questi vengano indirizzati verso il server che ospita il sito collegato.

Scegliere l’hosting per un sito web

La selezione del piano di online hosting appropriato e’ un passo importante per la presenza online, soprattutto se si sta lanciando un sito aziendale. I provider offrono anche servizi per la gestione dei server, ma anche software, supporto, larghezza di banda e velocita’.

Da tenere sempre a mente nella scelta di un piano di online hosting: niente e’ gratis. Quello che sembra gratuito ha spesso un costo non economico.

Hosting sito web – L’importanza della larghezza di banda

La larghezza di banda (a volte definita “traffico” o “trasferimento di dati”) e’ il numero di byte necessari per trasferire il sito ai visitatori. Un esempio approssimativo dei requisiti di traffico tipici di un sito: la maggior parte dei portali che non forniscono video o musica utilizza meno di 3 gigabyte di larghezza di banda al mese.

Se si prevede una rapida espansione o c’e’ necessita’ di utilizzo di audio e video sul sito, e’ da considerare l’acquisto di un piano che offra spazio extra. Un hosting gratuito per il sito web e’ sconsigliato, perche’ solitamente vengono imposti limiti giornalieri o mensili sulla quantita’ di traffico utilizzabile.

Valutare le opzioni di espansione

La maggior parte dei nuovi siti inizia con spazi in online hosting condivisi, che sono piuttosto potenti al giorno d’oggi. Tuttavia, se si prevede che il sito cresca nel corso degli anni, si dovra’ considerare l’uso di risorse maggiori, o addirittura un server piu’ potente, un VPS (Virtual Private Server) o VDS (Virtual Dedicated Server), ad esempio.

L’offerta di piani che offrono risorse maggiori da parte del provider, fara’ risparmiare tempo e denaro, evitando una migrazione su altri fornitori.

Online hosting - Larghezza di banda e server

Uptime (affidabilita’)

L’affidabilita’ e’ estremamente importante per questo tipo di servizi. Una reale affidabilita’ e’ presente solo con un piano di online hosting a pagamento. Un sito web dovrebbe funzionare 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e La garanzia che questo avvenga si ha solo con provider affidabili e connessioni di rete stabili.

Un sito difficile da raggiungere o che spesso e’ fuori uso, perde visitatori e clienti. Questo incide negativamente sull’autorevolezza del dominio. Inoltre, un sito non disponibile spinge a visitare quello della concorrenza. Anche la lentezza di banda e’ anche molto frustrante e influisce analogamente sugli utenti. 

Hosting sito web – Il pannello di controllo (Plesk)

Lo scopo di un pannello e’ quello di permettere la gestione dei vari aspetti dell’account per l’hosting del sito web. Normalmente e’ offerto da ogni host commerciale per svolgere le normali operazioni di manutenzione senza dover richiedere l’intervento tecnico. Un Plesk fornisce anche una semplice dashboard per gestire indirizzi e-mail, password degli account e configurazioni di base del server.

E-mail

Se si vuole ospitare anche account e-mail insieme al sito web, bisogna verificare che il piano di online hosting preveda l’impostazione di indirizzi e-mail collegati al dominio. e’ poco professionale avere un indirizzo email non associato. Sembra piu’ autorevole un indirizzo del tipo info((at))tuodominio.com o info.tuodominio((at))gmail.com?

Concludendo

Scegliere il giusto provider e il piano di online hosting adatto al proprio sito non e’ semplice, molti fattori entrano in giorno. Sicuramente e’ importante pensarci prima di avviare un progetto e dedicare il giusto tempo a valutare le opzioni disponibili. Questo fara’ risparmiare tempo e denaro in futuro. 

SOD offre diversi piani di web hosting di qualita’, adatti a varie situazioni ed esigenze. Il servizio e’ ospitato su piattaforma Linux, che e’ di gran lunga la soluzione server piu’ adottata e sicura al mondo. Controlla il rating su Google per un’ulteriore sicurezza di qualita’ del servizio offerto!

Contattaci

Link utili:

Webhosting

CloudFlare

Come abilitare la strong authentication sulla mail

Plesk

Let’s Encrypt

Please follow and like us:

Customers

Newsletter