Giacomo Lanzi

Cos’è il Vishing e come funziona

Estimated reading time: 7 minuti

Il vishing è una particolare tipologia di phishing che sfrutta la tecnologia VoIP (Voice over IP) per compiere gli attacchi. A differenza dei tradizionali servizi di telefonia fissa, con la tecnologia VoIP è possibile effettuare conversazioni telefoniche utilizzando la connessione Internet.

Gli hackers sono soliti utilizzare spesso i VoIP nei loro attacchi vishing perché questo permette loro di falsificare il proprio caller ID con grande semplicità. Fingendosi dipendenti di un ente legittimo, come ad esempio una banca, la polizia o un’azienda nota, gli hacker cercano di ottenere informazioni personali e finanziarie delle loro vittime.

Con le informazioni ottenute è possibile accedere ad un contro bancario e svuotarlo. Inoltre, è possibile commettere frodi, truffe ed altri illeciti utilizzando l’identità del malcapitato. Il furto d’identità è un reato in aumento negli ultimi anni, motivo in più per informarsi e restare all’erta.

Vishing: come riconoscere l’attacco

Solitamente gli attacchi di vishing utilizzano sistemi automatici text-to-speech per reindirizzare la vittima verso un numero telefonico controllato dall’hacker, questo però non esclude la possibilità che un hacker possa intraprendere una conversazione reale con la sua vittima. Le informazioni più comunemente prese di mira dagli attacchi di vishing sono i dati relativi ai conti bancari. Tuttavia, molte volte, gli hacker cercano di ottenere anche credenziali d’accesso a servizi noti come ad esempio Microsoft, Apple o Google.

Utilizzando l’ingegneria sociale, gli hacker che effettuano attacchi di vishing ingannano le loro vittime estorcendo denaro. Generalmente, i truffatori tentano di creare un senso di urgenza o cercano di alterare lo stato emozionale delle loro vittime. Questo per costringerle a pagare velocemente e senza riflettere a fondo su cosa stia succedendo.

Vishing: schemi comuni d’attacco

Gli attacchi di vishing possono essere diversi tra loro, pur avendo sempre scopi comuni. Un truffatore che utilizza questo genere di attacchi, potrebbe camuffare il proprio Caller ID spacciandosi per una persona autorevole o una qualsiasi persona conosciuta. Potrebbe inoltre lasciare messaggi pre-registrati contenenti minacce nelle caselle email delle loro vittime. Non solo le email, gli hackers potrebbero sfruttare anche gli SMS per compiere i loro raggiri, come nei casi di smishing.

I truffatori sono soliti avvicinarsi alle loro vittime spacciandosi per persone autorevoli oppure sfruttano le relazioni personali della vittima. Qui di seguito troverai un elenco con gli schemi di truffa più comunemente adottati.

Attacchi di Vishing più comuni

Truffa dell’agenzia di recupero crediti

Il truffatore si finge un funzionario di un’agenzia addetta al recupero crediti. Il truffatore minaccia conseguenze legali o addirittura l’arresto se la vittima non paga i suoi debiti, anche se effettivamente la vittima non ha alcun debito.

Truffe sentimentali

l’hacker finge un interesse amoroso per la sua vittima conosciuta su un’app o un sito di incontri. Potrebbe talvolta fingersi una vecchia fiamma del passato che ha bisogno urgentemente di denaro per qualche motivo familiare o di natura medica.

Truffa del supporto tecnico

Il truffatore si finge un dipendente di supporto tecnico e afferma la presenza di un grave problema tecnico sul computer della vittima. Il truffatore, in questo caso, sfrutta la paura e il senso di urgenza per ottenere il controllo remoto del computer della vittima. Successivamente installerà poi dei malware spacciandoli per software di diagnostica. Una volta ottenuto il controllo remoto del computer, è possibile accedere a file o a tutte le informazioni personali memorizzate sul computer.

Ci sono vere e proprie aziende che vivono con questo tipo di “business” nei paesi asiatici. Sono noti, inoltre, dei creator e white-hat hacker su YouTube che intercettano questi truffatori e cercano di fare ingegneria (sociale) inversa per incastrare questi deliquenti. Alcuni di questi creator hanno raggiunto risultati ragguardevoli, facendo chiudere alcune di queste aziende di truffatori.

vishing scammers
Un tipico “call center” in cui le truffe telefoniche e il vishing diventano solo un ennesimo tipo business come qualunque altro.

Truffe su affari e investimenti

I truffatori si fingono esperti finanziari e convincono le vittime a versare somme di denaro per gli investimenti. Ultimamente si stanno diffondendo molto le truffe incentrate sulle criptovalute, spinte dall’utopia di fare molti soldi in poco tempo.

Truffe su associazioni di beneficenza

I truffatori si fingono membri di associazioni benefiche per convincere le vittime a donare a favore della loro causa. Queste false organizzazioni in realtà non fanno alcun lavoro di beneficenza e il denaro donato va direttamente ai truffatori. È molto comune che utilizzino foto di bambini o persone affette da malattie per far leva sul senso di compassione umano.

Truffe sulle polizze assicurative

Utilizzando le informazioni in possesso sulle autovetture intestate alle loro vittime, cercano di proporre loro offerte assicurative vantaggiose. Con questa strategia è possibile, non solo raccogliere altre informazioni personali sulle proprie vittime, ma anche truffarli economicamente nel caso in cui la vittima decidesse di acquistare la polizza proposta dall’hacker.

Com’è possibile difendersi dal vishing

Per le vittime molte volte è difficile riconoscere i tentativi di vishing perché non è anomalo che le banche e altri enti ed organizzazioni richiedono informazioni sensibili per telefono. Gli attacchi di vishing sono sempre più sofisticati e possono includere messaggi preregistrati ed altri sistemi per aumentare la propria credibilità.

Noi di SOD suggeriamo diversi modi per rilevare i tentativi di vishing, in seguito sono elencate alcune strategie da adottare per riconoscere questo tipo di attacchi. La miglior difesa da queste frodi, come anche nel caso del phishing, è saperle individuare immediatamente e non diffondere alcuna informazione personale per via telefonica, soprattutto se la richiesta avviene inaspettata.

Bisogna fare sempre attenzione quando si utilizzano forme di pagamento poco tracciabili come contanti, carte regalo e carte prepagate. Inoltre, bisogna prestare particolarmente attenzione alle caratteristiche della telefonata, come il tono o l’accento della persona che ha effettuato la chiamata o l’urgenza della telefonata. Questi possono essere dei campanelli d’allarme che segnalano la possibile presenza di un caso di vishing.

Per evitare di cadere vittima del vishing, è consigliabile non rispondere mai alle chiamate provenienti da numeri sconosciuti. Un altro consiglio utile è quello di non assecondare mai le richieste provenienti da una persona sospetta, come ad esempio premere pulsanti quando richiesto oppure rispondere a domande sospette.

Se non si è sicuri di un numero da cui vengono ricevute delle chiamate, si può sempre fare una ricerca su internet e capire se il numero appartiene a un servizio che utilizziamo che magari ci sta contattando per un reale problema.

In molti paesi, i social media vengono utilizzati per comunicare con il pubblico. Tante piattaforme usano sistemi di protezione per verificare l’effettiva autenticità di profili governativi e bancari, pertanto non bisogna mai fidarsi di un ente sprovvisto di questi badge.

vishing phone

Conclusioni

Le tipologie e i meccanismi di intrusione sono sempre più sofisticati. I tentativi di phishing, smishing e vishing ormai sono una costante nelle nostre vite, mettendo continuamente a rischio i nostri dati personali. Come abbiamo visto in molteplici situazioni, i dati sono la merce di scambio più preziosa sulla rete, pertanto proteggerli deve essere una priorità!

Per difenderci concretamente, l’utilizzo di strumenti professionali è l’unica strada sicura da intraprendere. Il nostro servizio SOCaaS protegge dal vishing ma è anche uno strumento completo che garantisce la sicurezza aziendale, individuando e bloccando ogni genere di minaccia.

Inoltre, SOD organizza anche campagne di attacchi etici per verificare la resilienza dei dipendenti di un’azienda. Dopo gli attacchi, i dati raccolti sono usati per organizzare momenti di formazione orientata alle specifiche caratteristiche dell’azienda e alla resilienza mostrata dai dipendenti.

Per avere informazioni sui servizi di phihsing etico che offriamo o per comprendere meglio come un SOCaaS potrebbe essere una soluzione ideale per la tua azienda, non esitare a contattarci premendo il pulsante qui in basso.

Useful links:

Condividi


RSS

Piu’ articoli…

Categorie …

Tags

RSS CSIRT

  • PoC pubblico per lo sfruttamento della CVE-2024-2389 (AL09/240412/CSIRT-ITA) Aprile 12, 2024
    Disponibile un Proof of Concept (PoC) per la CVE-2024-2389 – già sanata dal vendor – presente in Flowmon, software per il monitoraggio del traffico di rete di Progress. Tale vulnerabilità – con score CVSS v3.x pari a 10.0 – potrebbe permettere ad un attaccante non autenticato di eseguire da remoto codice sui sistemi affetti per […]
  • Aggiornamenti di sicurezza per Node.js (AL08/240412/CSIRT-ITA) Aprile 12, 2024
    Rilasciati aggiornamenti di sicurezza che risolvono una vulnerabilità con gravità “alta” in Node.js, noto software open source per l’esecuzione di codice Javascript.
  • Aggiornamenti di sicurezza per prodotti Juniper Networks (AL07/240412/CSIRT-ITA) Aprile 12, 2024
    Juniper Networks rilascia aggiornamenti di sicurezza per sanare molteplici vulnerabilità in Junos OS. Tali vulnerabilità, qualora sfruttate, potrebbero comportare la divulgazione di informazioni sensibili, la compromissione della disponibilità del servizio e il bypass dei meccanismi di sicurezza sui sistemi interessati.
  • Palo Alto Networks risolve vulnerabilità in PAN-OS (AL03/240412/CSIRT-ITA) Aprile 12, 2024
    Aggiornamenti di sicurezza sanano 5 vulnerabilità, di cui una con gravità “critica”, nel software PAN-OS. Tali vulnerabilità, qualora sfruttate, potrebbero consentire a un utente remoto non autenticato di eseguire codice arbitrario, accedere a informazioni sensibili o compromettere la disponibilità del servizio sui sistemi target.
  • Aggiornamenti per VMware Spring (AL06/240412/CSIRT-ITA) Aprile 12, 2024
    Aggiornamenti di sicurezza VMware risolvono una vulnerabilità in Spring, noto framework open source per lo sviluppo di applicazioni Java. Tale vulnerabilità, correlata alle CVE-2024-22259 e CVE-2024-22243, potrebbe permettere il reindirizzamento della navigazione tramite la distribuzione di URL opportunamente predisposte.
  • Sanate vulnerabilità su GitLab CE/EE (AL05/240412/CSIRT-ITA) Aprile 12, 2024
    Rilasciati aggiornamenti di sicurezza che risolvono 4 vulnerabilità, di cui 2 con gravità “alta”, in GitLab Community Edition (CE) e Enterprise Edition (EE). Tali vulnerabilià potrebbero permettere a un utente malintenzionato l’accesso a informazioni sensibili e la possibilità di compromettere la disponibilità del servizio sul sistema target.
  • Vulnerabilità in Rust (AL04/240412/CSIRT-ITA) Aprile 12, 2024
    Rilevata una vulnerabilità con gravità “critica” in Rust, linguaggio di programmazione sviluppato da Mozilla Research. Tale vulnerabilità, qualora sfruttata, potrebbe consentire l’esecuzione di comandi arbitrari sui sistemi interessati tramite file batch con argomenti opportunamente predisposti.
  • Aggiornamenti per prodotti Citrix (AL02/240412/CSIRT-ITA) Aprile 12, 2024
    Aggiornamenti Citrix 2 alcune vulnerabilità, di cui una con gravità “alta”, nei prodotti Hypervisor e XenServer.
  • Risolte vulnerabilità in Google Chrome (AL01/240412/CSIRT-ITA) Aprile 12, 2024
    Google ha rilasciato un aggiornamento per il browser Chrome al fine di correggere 3 vulnerabilità di sicurezza con gravità “alta”.
  • Aggiornamenti Mensili Microsoft (AL07/240409/CSIRT-ITA) - Aggiornamento Aprile 10, 2024
    Microsoft ha rilasciato gli aggiornamenti di sicurezza mensili che risolvono un totale di 150 nuove vulnerabilità.

RSS darkreading

RSS Full Disclosure

  • CVE-2024-31705 Aprile 14, 2024
    Posted by V3locidad on Apr 14CVE ID: CVE-2024-31705 Title : RCE to Shell Commands" Plugin / GLPI Shell Command Management Interface Affected Product : GLPI - 10.X.X and last version Description: An issue in Infotel Conseil GLPI v.10.X.X and after allows a remote attacker to execute arbitrary code via the insufficient validation of user-supplied input. […]
  • SEC Consult SA-20240411-0 :: Database Passwords in Server Response in Amazon AWS Glue Aprile 14, 2024
    Posted by SEC Consult Vulnerability Lab via Fulldisclosure on Apr 14SEC Consult Vulnerability Lab Security Advisory < 20240411-0 > ======================================================================= title: Database Passwords in Server Response product: Amazon AWS Glue vulnerable version: until 2024-02-23 fixed version: as of 2024-02-23 CVE number: - impact: medium homepage: https://aws.amazon.com/glue/ found:...
  • [KIS-2024-03] Invision Community <= 4.7.16 (toolbar.php) Remote Code Execution Vulnerability Aprile 11, 2024
    Posted by Egidio Romano on Apr 10------------------------------------------------------------------------------ Invision Community
  • [KIS-2024-02] Invision Community <= 4.7.15 (store.php) SQL Injection Vulnerability Aprile 11, 2024
    Posted by Egidio Romano on Apr 10-------------------------------------------------------------------- Invision Community
  • Multiple Issues in concretecmsv9.2.7 Aprile 11, 2024
    Posted by Andrey Stoykov on Apr 10# Exploit Title: Multiple Web Flaws in concretecmsv9.2.7 # Date: 4/2024 # Exploit Author: Andrey Stoykov # Version: 9.2.7 # Tested on: Ubuntu 22.04 # Blog: http://msecureltd.blogspot.com Verbose Error Message - Stack Trace: 1. Directly browse to edit profile page 2. Error should come up with verbose stack trace […]
  • OXAS-ADV-2024-0001: OX App Suite Security Advisory Aprile 11, 2024
    Posted by Martin Heiland via Fulldisclosure on Apr 10Dear subscribers, We&apos;re sharing our latest advisory with you and like to thank everyone who contributed in finding and solving those vulnerabilities. Feel free to join our bug bounty programs for OX App Suite, Dovecot and PowerDNS at YesWeHack. This advisory has also been published at https://documentation.open-xchange.com/appsuite/security/advisories/html/2024/oxas-adv-2024-0001.html. […]
  • Trojan.Win32.Razy.abc / Insecure Permissions (In memory IPC) Aprile 11, 2024
    Posted by malvuln on Apr 10Discovery / credits: Malvuln (John Page aka hyp3rlinx) (c) 2024 Original source: https://malvuln.com/advisory/0eb4a9089d3f7cf431d6547db3b9484d.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Trojan.Win32.Razy.abc Vulnerability: Insecure Permissions (In memory IPC) Family: Razy Type: PE32 MD5: 0eb4a9089d3f7cf431d6547db3b9484d SHA256: 3d82fee314e7febb8307ccf8a7396b6dd53c7d979a74aa56f3c4a6d0702fd098 Vuln ID: MVID-2024-0678...
  • CVE-2023-27195: Broken Access Control - Registration Code in TM4Web v22.2.0 Aprile 11, 2024
    Posted by Clément Cruchet on Apr 10CVE ID: CVE-2023-27195 Description: An access control issue in Trimble TM4Web v22.2.0 allows unauthenticated attackers to access a specific crafted URL path to retrieve the last registration access code and use this access code to register a valid account. If the access code was used to create an Administrator […]
  • [CFP] IEEE CSR Workshop on Cyber Forensics& Advanced Threat Investigations in Emerging Technologies 2024 Aprile 5, 2024
    Posted by Andrew Zayine on Apr 05Dear Colleagues, IEEE CSR Workshop on Cyber Forensics and Advanced Threat Investigations in Emerging Technologies organizing committee is inviting you to submit your research papers. The workshop will be held in Hybrid mode. The in-person mode will held at Hilton London Tower Bridge, London from 2 to 4 September […]
  • Backdoor.Win32.Agent.ju (PSYRAT) / Authentication Bypass RCE Aprile 5, 2024
    Posted by malvuln on Apr 05Discovery / credits: Malvuln (John Page aka hyp3rlinx) (c) 2024 Original source: https://malvuln.com/advisory/0e6e40aad3e8d46e3c0c26ccc6ab94b3.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Backdoor.Win32.Agent.ju (PSYRAT) Vulnerability: Authentication Bypass RCE Family: PSYRAT Type: PE32 MD5: 0e6e40aad3e8d46e3c0c26ccc6ab94b3 Vuln ID: MVID-2024-0677 Disclosure: 04/01/2024 Description: The PsyRAT 0.01 malware listens on...

Customers

Newsletter

{subscription_form_2}