Secure Online Desktop - Cloud Computing Giacomo Lanzi

La storia di Secure Online Desktop

Tempo di lettura: 4 min

Dal 2011 ad oggi, Secure Online Desktop e’ un’azienda di servizi Cloud Computing con sede a Reggio Emilia. Fondata da un gruppo di ingegneri esperti in data center distribuiti, il primo prodotto e’ stato un desktop virtuale sicuro, da cui il nome scelto per l’azienda. L’expertise che ha contraddistinto la fondazione del progetto include anche la sicurezza informatica, come sottolineato nel nome.

Negli anni, l’esperienza e la passione hanno portato a un miglioramento ulteriore del livello di sicurezza dei servizi offerti. Si puo’ oggi dire che tutti i servizi cloud offerti da Secure Online Desktop sono estremamente sicuri ed affidabili.

Secure Online Desktop: le origini

Il primo prodotto offerto dall’azienda nel 2011 era un desktop virtuale sicuro, di cui si mantiene ancora il nome (Secure Online Desktop, S.O.D.). Basato sul concetto di Cloud Computing, la decentralizzazione della potenza di calcolo, offerta come servizio al cliente, questo tipo di prodotto offre tutt’ora dei vantaggi interessanti.

Rispetto a un Remote Desktop via terminale, il vantaggio piu’ evidente e’ l’esperienza decisamente piu’ user friendly. Entrambe le soluzioni sono pensate per la gestione di computer remoti, cambia il tipo di interfaccia e la modalita’ di utilizzo. Utilizzando un desktop virtuale, l’utente ha a disposizione applicazioni software e dati cosi’ come fossero effettivamente sul dispositivo locale in uso. L’uso della linea di comando, tipico di un terminale remoto, non e’ necessario.

Attraverso l’esperienza offerta dal desktop virtuale di S.O.D., l’utente non e’ in grado di distinguere se il software sia locale o remoto. L’esperienza e’ quindi di ottimo livello e permette soluzioni interessanti. Solo per fare un esempio, evitando la sostituzione regolare di hardware aggiornato, i costi per un’azienda che debba fornire un computer a ogni dipendente, possono essere abbattuti considerevolmente.

Espansione dell’offerta

Sulla base dello stesso principio, la tecnologia Cloud Computing ha permesso a S.O.D. la progettazione e offerta di servizi capaci di soddisfare esigenze sempre piu’ complesse.

L’azienda crede molto alla potenza della tecnologia Cloud e ha lavorato nella sua applicazione per utenti desktop. L’uso del Cloud Computing affiancato a un data center ha permesso l’aumento della potenza di calcolo offerta. Di pari passo si e’ incrementato il livello di sicurezza sui dati e sulla loro trasmissione, permettendo di mantenere gli alti standard offerti da S.O.D.

Grazie a queste caratteristiche di sicurezza e varieta’ dei prodotti, sono nate partnership con diverse software house che hanno poi portato all’acquisizione di numerosi progetti da compagnie internazionali. Aumentata la richiesta dei servizi e con le collaborazioni, si e’ ingrandita di conseguenza la copertura sul territorio.

Dopo una prima fase di espansione e consolidamento dell’offerta iniziale, l’azienda ha ampliato il numero di prodotti Cloud offerti, includendo anche il campo dei Cloud Server. Secure Online Desktop offre ormai un servizio che copre ogni necessita’ Cloud a 360°.

Il logo

Fin dall’inizio l’azienda e’ stata molto legata al logo scelto, tando che, negli anni, e’ stato stampato su numerosi prodotti, tra cui una sella per motocicletta. Non sono mancate borracce, blocchi per appunti, penne e altri gadget da ufficio.

Il logo rappresenta l’acronimo S.O.D.: la grande S a sinistra, la O e la D fuse insieme, piu’ piccole, sulla destra.

Seppur il Desktop Online Sicuro non sia piu’ il singolo prodotto offerto dall’azienda, il nome mantiene un legame con le origini e un richiamo alla sicurezza dei prodotti proposti. Tra questi, e’ interessante citare anche il servizio di identificazione e test delle vulnerabilita’ nei sistemi di sicurezza dei clienti.

S.O.D. oggi

I servizi offerti oggi dall’azienda Secure Online Desktop sono vari e ben strutturati. e’ stato mantenuto l’alto standard di sicurezza offerto, valore aggiunto che dimostra la cura per il cliente e il prodotto

La natura dei servizi e’ sempre basata sul Cloud Computing, ma comprende molto piu’ che un semplice desktop virtuale. Oggi i servizi spaziano da applicazioni virtualizzate, Cloud Server, spazio di archiviazione dati e hosting, ma anche infrastrutture complete in Cloud.

Tutti i prodotti sono scalabili, permettendo l’ottimizzazione delle risorse economiche investite dal cliente. Viene utilizzato un modello di erogazione SaaS (Software as a Service) che permette facili personalizzazioni e ottima duttilita’.

Secure Online Desktop e’ oggi una realtà italiana in forte crescita economica, un cloud provider che propone servizi di ottima qualità, i cui valori sono la sicurezza e la cura del cliente.

Link utili:

Cloud Milano

Public Cloud

Server Cloud

Servizi Cloud

Autoscaling

Public Cloud Reggio Emilia

Datacenter in Italia

Cloud Provider Reggio Emilia

 

Condividi


RSS

Piu’ articoli…

Categorie …

Tags

RSS CSIRT

RSS Dark Reading:

RSS Full Disclosure

  • Backdoor.Win32.DarkKomet.irv / Insecure Permissions Febbraio 23, 2021
    Posted by malvuln on Feb 23Discovery / credits: Malvuln - malvuln.com (c) 2021 Original source: https://malvuln.com/advisory/a229acff4e0605ad24eaf3d9c44fdb1b.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Backdoor.Win32.DarkKomet.irv Vulnerability: Insecure Permissions Description: DarkKomet.irv creates an insecure dir named "Windupdt" under c:\ drive, granting change (C) permissions to authenticated user group. Standard users can rename...
  • Trojan.Win32.Pluder.o / Insecure Permissions Febbraio 23, 2021
    Posted by malvuln on Feb 23Discovery / credits: Malvuln - malvuln.com (c) 2021 Original source: https://malvuln.com/advisory/ee22eea131c0e00162e4ba370f396a00.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Trojan.Win32.Pluder.o Vulnerability: Insecure Permissions Description: Creates an insecure dir named "z_Drivers" under c:\ drive, granting change (C) permissions to authenticated user group. Pluder.o also creates several registry key...
  • Trojan.Win32.Pincav.cmfl / Insecure Permissions Febbraio 23, 2021
    Posted by malvuln on Feb 23Discovery / credits: Malvuln - malvuln.com (c) 2021 Original source: https://malvuln.com/advisory/9d296ebd6b4f79457fcc61e38dcce61e.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Trojan.Win32.Pincav.cmfl Vulnerability: Insecure Permissions Description: The trojan creates an insecure dir named "Windupdt" under c:\ drive, granting change (C) permissions to authenticated users group. Standard users can rename the...
  • Trojan-Proxy.Win32.Daemonize.i / Remote Denial of Service Febbraio 23, 2021
    Posted by malvuln on Feb 23Discovery / credits: Malvuln - malvuln.com (c) 2021 Original source: https://malvuln.com/advisory/61bec9f22a5955e076e0d5ddf6232f3f.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Trojan-Proxy.Win32.Daemonize.i Vulnerability: Remote Denial of Service Description: Daemonize.i listens on TCP port 5823, sending some junk packets to the trojan results in invalid pointer read leading to an access violation and […]
  • Backdoor.Win32.Ketch.h / Remote Stack Buffer Overflow (SEH) Febbraio 23, 2021
    Posted by malvuln on Feb 23Discovery / credits: Malvuln - malvuln.com (c) 2021 Original source: https://malvuln.com/advisory/63c55ad21e0771c7f9ca71ec3bfcea0f.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Backdoor.Win32.Ketch.h Vulnerability: Remote Stack Buffer Overflow (SEH) Description: Ketch makes HTTP request to port 80 for a file named script.dat, after process the server response of 1,612 bytes or more it […]
  • Backdoor.Win32.Inject.tyq / Insecure Permissions Febbraio 23, 2021
    Posted by malvuln on Feb 23Discovery / credits: Malvuln - malvuln.com (c) 2021 Original source: https://malvuln.com/advisory/833868d3092bea833839a6b8ec196046.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Backdoor.Win32.Inject.tyq Vulnerability: Insecure Permissions Description: The backdoor creates an dir named "hotfix" under c:\ drive granting change (C) permissions to the authenticated user group. Type: PE32 MD5:...
  • IBM(R) Db2(R) Windows client DLL Hijacking Vulnerability(0day) Febbraio 23, 2021
    Posted by houjingyi on Feb 23A few months ago I disclosed Cisco Webex Teams Client for Windows DLL Hijacking Vulnerability I found : https://seclists.org/fulldisclosure/2020/Oct/16 In that post I mentioned "I will add more details 90 days after my report or a security bulletin available". Here it comes. NOTICE : This vulnerability seems did not get […]
  • CIRA Canadian Shield iOS Application - MITM SSL Certificate Vulnerability (CVE-2021-27189) Febbraio 23, 2021
    Posted by David Coomber on Feb 23CIRA Canadian Shield iOS Application - MITM SSL Certificate Vulnerability (CVE-2021-27189)
  • [KIS-2021-02] docsify <= 4.11.6 DOM-based Cross-Site Scripting Vulnerability Febbraio 20, 2021
    Posted by research on Feb 19-------------------------------------------------------------- docsify
  • Backdoor.Win32.Bionet.10 / Anonymous Logon Febbraio 19, 2021
    Posted by malvuln on Feb 19Discovery / credits: Malvuln - malvuln.com (c) 2021 Original source: https://malvuln.com/advisory/be559307f5cd055f123a637b1135c8d3.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Backdoor.Win32.Bionet.10 Vulnerability: Anonymous Logon Description: The backdoor listens on TCP port 12348 and allows anonymous logon credentials to be used to access an infected host. Type: PE32 MD5: be559307f5cd055f123a637b1135c8d3 Vuln ID:...

Customers

Newsletter