Zero-Day Attack Giacomo Lanzi

Zero-Day attack: cosa sono e come difendersi con SOCaaS

Tempo di lettura: 5 min

Uno Zero-Day attack (noto anche come 0-day) sfrutta una vulnerabilità software sconosciuta agli addetti alla sicurezza e al fornitore del software. Gli hacker possono sfruttare la debolezza, fintanto che non viene mitigata, tramite Zero-Day exploit o, appunto attack.

Il termine “zero-day” si riferiva originariamente al numero di giorni dal rilascio del software. Un software “zero-day”, quindi, indicava un programma ottenuto attraverso la forzatura del computer di uno sviluppatore prima del rilascio. Il termine è stato poi applicato alle vulnerabilità che questa pratica permette di sfruttare. Una volta che il venditore viene a conoscenza della vulnerabilità, solitamente crea delle patch o consiglia delle soluzioni per mitigarla.

Zero Day Attack Inizio Articolo

Vulnerabilita’ del software

I software hanno spesso delle vulnerabilità. Queste sono difetti involontari, o problemi nei codici che potrebbero ipoteticamente essere sfruttati. Per esempio, ci può essere un difetto che permette a un cyber-criminale di accedere a dati altrimenti sicuri. I programmatori sono spesso alla ricerca di queste vulnerabilità e quando le scoprono, le analizzano, producono una patch per risolverle, poi distribuiscono quella patch in una nuova versione del software.

Tuttavia, questo è un processo che richiede tempo. Quando il difetto diventa noto, gli hacker di tutto il mondo possono iniziare a cercare di sfruttarlo.

Zero-Day Attack

Se un hacker riesce a sfruttare la vulnerabilità prima che gli sviluppatori riescano a trovare una soluzione, questo exploit diventa quindi noto come attacco Zero-Day attack.

Le vulnerabilità zero-day possono assumere quasi ogni forma, perché possono manifestarsi come qualsiasi tipo di vulnerabilità nel software. Per esempio, possono assumere la forma di crittografia dei dati mancanti, SQL injection, buffer overflow, autorizzazioni mancanti, bug o problemi con la sicurezza delle password.

Questo rende queste vulnerabilità difficili da trovare prima che siano sfruttate in zero-day attack. Questo, per certi versi, è una buona notizia: significa anche che gli hacker avranno difficoltà a trovarle. Ma anche che è difficile difendersi da queste vulnerabilità in modo efficace.

Come proteggersi

Abbiamo visto come sia difficile proteggersi dalla possibilità di un zero-day attack, perché può assumere molte forme. Quasi ogni tipo di vulnerabilità di sicurezza potrebbe essere sfruttata come uno zero-day se una patch non viene prodotta in tempo. Inoltre, molti sviluppatori di software cercano intenzionalmente di non rivelare pubblicamente la vulnerabilità nella speranza di poter distribuire una patch prima che qualsiasi hacker scopra la vulnerabilità presente.

Ci sono alcune strategie che possono aiutarti a difendere il tuo business contro gli attacchi del giorno zero:

Resta informato sugli Zero-Day attack

Gli exploit zero-day non sono sempre pubblicizzati, ma occasionalmente si sente parlare di una vulnerabilità che potrebbe essere potenzialmente sfruttata. Se rimani sintonizzato sulle notizie e presti attenzione ai rilasci dei tuoi fornitori di software, potresti avere il tempo di mettere in atto misure di sicurezza o di rispondere a una minaccia prima che venga sfruttata. Un buon metodo per farlo è seguire le newsletter dei tuoi fornitori. In fondo a questa pagina trovi il form per iscriverti a quella di SOD.

Tieni aggiornati i tuoi sistemi

Gli sviluppatori lavorano costantemente per mantenere il loro software aggiornato e sicuro per prevenire la possibilità di exploit. Quando una vulnerabilità viene scoperta, è solo una questione di tempo prima che producano una patch. Tuttavia, spetta a te e al tuo team assicurarsi che le tue piattaforme software siano sempre aggiornate. L’approccio migliore in questo caso è quello di abilitare gli aggiornamenti automatici, in modo che il software venga aggiornato di routine, e senza la necessità di un intervento manuale.

Zero day attack update software

Impiegare misure di sicurezza aggiuntive

Assicurati di utilizzare soluzioni di sicurezza che ti proteggano da un zero-day attack. SOD, offre una soluzione che comprende un set di strumenti che permettono di alzare le difese in modo significativo. Il SOCaaS è un vero e proprio centro operativo di sicurezza per la tua azienda. Tramite strumenti all’avanguardia come SIEM e UEBA e grazie a un controllo granulare sulla rete monitorata, ogni tentativo di attacco viene individuato nel minor tempo possibile.

Ogni tipo di dati prodotto dai sistemi interconnessi nell’infrastruttura vengono raccolti, normalizzati e analizzati alla ricerca di anomalie. Ciò significa che non solo si verifica l’eventuale presenza di indicatori di compromissione noti (IOC), ma si monitorano anche operazioni e comportamenti sospetti degli utenti della struttura. In questo modo è possibile individuare anche tentativi di attacco normalmente molto difficili da individuare, come quelli che riguardano gli Zero-Day Attack, ma non solo. Infatti, tramite il servizio SOCaaS, è possibile individuare account compromessi, la violazione di dati protetti, attacchi lateral movement, phishing, etc.

La sicurezza del sistema IT di un’azienda è un argomento molto importante a cui noi teniamo molto. La compromissione o perdita di dati sensibili può costare parecchio sia da un punto di vista economico che di reputazione. Non trascurare questo aspetto importante per la sicurezza della tua impresa, contattaci per parlarci della tua situazione, saremo lieti di mostrarti come possiamo aiutarti.

Link utili:

Proteggere un sito in WordPress: pacchetto sicurezza

SIEM in informatica: la storia

SOAR: cos’e’ e come puo’ essere utile per le aziende

Shadow IT: una panoramica

Contattaci

Condividi


RSS

Piu’ articoli…

Categorie …

Tags

RSS CSIRT

RSS Dark Reading

RSS Full Disclosure

  • Re: Responsible Full disclosure for LiquidFiles 3.5.13 Novembre 23, 2021
    Posted by Riccardo Spampinato on Nov 23Dear Full Disclosure Team, This is to ask you to kindly update our responsible disclosure. Following the updated advisory. =============================================================================== title: LiquidFiles Privilege Escalation product: LiquidFiles v3.5.13 vulnerability type: Privilege Escalation severity: High CVSSv3 score: 8.8 CVSSv3 vector:...
  • Backdoor.Win32.BlueAdept.02.a / Remote Buffer Overflow Novembre 21, 2021
    Posted by malvuln on Nov 21Discovery / credits: Malvuln - malvuln.com (c) 2021 Original source: https://malvuln.com/advisory/694d21679cc212c59515584d1b65dc84.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Backdoor.Win32.BlueAdept.02.a Vulnerability: Remote Buffer Overflow Description: The malware listens on TCP port 6969, after connecting to the infected host TCP ports 6970, 6971 are then opened. The newly opened port 6970 […]
  • Backdoor.Win32.BNLite / Remote Heap Based Buffer Overflow Novembre 21, 2021
    Posted by malvuln on Nov 21Discovery / credits: Malvuln - malvuln.com (c) 2021 Original source: https://malvuln.com/advisory/a8818da39c7d36d9b5497d1a875798b8.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Backdoor.Win32.BNLite Vulnerability: Remote Heap Based Buffer Overflow Description: The malware listens on TCP port 5000. Third party attackers who can reach the system can send a specially crafted payload to trigger […]
  • Backdoor.Win32.Agent.ad / Insecure Credential Storage Novembre 21, 2021
    Posted by malvuln on Nov 21Discovery / credits: Malvuln - malvuln.com (c) 2021 Original source: https://malvuln.com/advisory/d2b933ebadd5c808ca4c68ae173e2d62.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Backdoor.Win32.Agent.ad Vulnerability: Insecure Credential Storage Description: The malware listens on TCP port 87, its default password "hoanggia" is stored in the Windows registry in cleartext under "clrprv.oo" in...
  • Backdoor.Win32.Wollf.h / Hardcoded Cleartext Password Novembre 21, 2021
    Posted by malvuln on Nov 21Discovery / credits: Malvuln - malvuln.com (c) 2021 Original source: https://malvuln.com/advisory/5494b78dcfaf16aa43b5dbd563dc5582.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Backdoor.Win32.Wollf.h Vulnerability: Hardcoded Cleartext Password Description: The malware listens on TCP port 7300 and runs with SYSTEM integrity. Authentication is required for remote user access. However, the password "grish5800" is...
  • Backdoor.Win32.Wollf.a / Weak Hardcoded Password Novembre 21, 2021
    Posted by malvuln on Nov 21Discovery / credits: Malvuln - malvuln.com (c) 2021 Original source: https://malvuln.com/advisory/52d1341f73c34ba2638581469120b68a.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Backdoor.Win32.Wollf.a Vulnerability: Weak Hardcoded Password Description: The malware listens on TCP port 1698 and runs with SYSTEM integrity. Authentication is required for remote user access. However, the password "23706373" is weak...
  • Backdoor.Win32.Antilam.11 / Unauthenticated Remote Command Execution Novembre 21, 2021
    Posted by malvuln on Nov 21Discovery / credits: Malvuln - malvuln.com (c) 2021 Original source: https://malvuln.com/advisory/290477c9707f64a316888493ae67b1ef.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Backdoor.Win32.Antilam.11 Vulnerability: Unauthenticated Remote Command Execution Description: The malware listens on TCP ports 29559, 47891. Third party attackers who can reach infected systems can execute commands made available by the backdoor....
  • Backdoor.Win32.Curioso.zp / Insecure Permissions Novembre 21, 2021
    Posted by malvuln on Nov 21Discovery / credits: Malvuln - malvuln.com (c) 2021 Original source: https://malvuln.com/advisory/1ae08493913b2a0c8cbcb0541da5a8bc.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Backdoor.Win32.Curioso.zp Vulnerability: Insecure Permissions Description: The malware creates a dir with insecure permissions under c:\ drive granting change (C) permissions to the authenticated user group. Standard users can rename the...
  • Backdoor.Win32.Acropolis.10 / Insecure Permissions Novembre 21, 2021
    Posted by malvuln on Nov 21Discovery / credits: Malvuln - malvuln.com (c) 2021 Original source: https://malvuln.com/advisory/e865fc7225c84165d7aa0c7d8a1bcb77.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Backdoor.Win32.Acropolis.10 Vulnerability: Insecure Permissions Description: The malware writes an .EXE with insecure permissions under c:\ drive granting change (C) permissions to the authenticated user group. Standard users can rename the...
  • Open-Xchange Security Advisory 2021-11-19 Novembre 21, 2021
    Posted by Open-Xchange GmbH via Fulldisclosure on Nov 21Dear subscribers, we're sharing our latest advisory with you and like to thank everyone who contributed in finding and solving those vulnerabilities. Feel free to join our bug bounty programs for OX AppSuite, Dovecot and PowerDNS at HackerOne. Yours sincerely, Martin Heiland, Open-Xchange GmbH Product: OX App […]

Customers

Newsletter